Lady Diana è scomparsa tragicamente il 31 agosto del 1997 e, nonostante siano passati più di 20 anni da quel terribile incidente, ancora oggi sono moltissimi quelli che la amano e che non riescono a dimenticare la sua innata dolcezza. A pochi giorni dall'anniversario della morte è emersa una nuova indiscrezione che nessuno conosceva. Nel giorno dei funerali, ovvero quando la Royal Family aveva organizzato la cerimonia solenne per rendere omaggio alla "principessa triste", William ed Harry sono stati costretti a fare qualcosa di assurdo solo per rispettare il protocollo.

I funerali solenni della principessa Diana

Tra qualche giorno verrà celebrato il 22esimo anniversario della morte della principessa Diana e di sicuro verranno organizzate diverse iniziative per ricordarla ancora una volta. Il fratello della principessa, Charles Spencer, ha pensato bene di approfittare di questo momento per raccontare un retroscena drammatico dei funerali della sorella. Era il 6 settembre del 1997 quando la Royal Family aveva organizzato una sfilata solenne tra le strade di Londra e a seguire il feretro tra le prime file non c'erano solo il principe Carlo, il principe Filippo e il fratello di Diana ma anche i figli William ed Harry, che all'epoca non erano neppure maggiorenni. Per loro è stato un vero e proprio strazio, erano ancora troppo piccoli per reggere quella perdita e quella marcia formale e solenne non ha fatto altro che aumentare il loro dolore. Non è un caso che Charles Spencer avesse chiesto di farli rimanere a casa in quella giornata così triste ma la risposta ricevuta è stata un secco "no", era necessario rispettare l'etichetta. A quanto pare sono ancora molte le "ombre" che circondano la vita della compianta principessa, tanto che a oltre 20 anni di distanza si continua a parlare di  lei.