Sophie Warren è una ragazza di 16 anni, viene da Troedyrhiw, nel South Wales, e, come molte atre sue coetanee, ama cambiare look spesso per essere perfettamente alla moda. Dopo aver fatto una tintura a casa ed essere rimasta insoddisfatta del risultato, ha deciso di recarsi in un salone di bellezza per avere un biondo più brillante ma quello che le è accaduto è statoassurdo.

Prima di utilizzare il prodotto scelto su tutto il cuoio capelluto, il parrucchiere l'ha testato su una piccola parte della pelle. Il risultato è stato drammatico: Sophie ha avuto una terribile reazione allergica che l'ha costretta a correre d'urgenza al pronto soccorso. "Nel ritorno a casa ho sentito qualcosa che non andava. Appena arrivata in camera mia ho visto il collo gonfio e rosso. Dopo un po', ho cominciato ad avere anche problemi respiratori", ha raccontato la ragazza, che si è ritrovata alle prese con bruciore e dolore. Una volta arrivata in ospedale, i medici le hanno detto che è stato proprio quel test a salvarle la vita, visto che, se avesse fatto la tintura, sarebbe andata incontro alla morte per choc anafilattico.

Il parrucchiere è stato incredibilmente scrupoloso, ha voluto che la ragazza aspettasse 48 ore prima di sottoporsi alla tintura e, a quanto pare, la cosa ha avuto i suoi frutti. Oggi, Sophie sta bene, le è bastata una cura al cortisone per tornare perfettamente in salute ma la paura è stata moltissima. Da questo momento in poi, ci penserà su due volte prima di decidere di cambiare colore dei capelli. Il consiglio che dà a tutte è quello di non utilizzare delle tinture troppo aggressive: si rischia la vita.