Sarà capitato a tutte di trovare nei negozi dei capi “taglia unica” e di non poterli acquistare perché troppo piccoli per le proprie forme. Se ogni donna ha un fisico diverso, chi può indossare questi abiti realmente? BuzzFeed ha condotto un esperimento ed ha chiesto a cinque donne, di pesi e taglie diverse, di provare i vestiti one size della collezione Brandy Melville. Allison, Lara, Candace, Sheridan e Kristin sono le protagoniste di questo video originale ed hanno dimostrato che non tutte possono permettersi una “taglia unica”. Toppini striminziti e minigonne cortissime, a volte, sono i peggiori nemici di una donna e le cinque simpatiche modelle hanno mostrato materialmente perché quegli abiti sono inadeguati ai loro corpi.

Alcune hanno letteralmente lottato per indossarli e il risultato è stato spesso imbarazzante, con canottiere che coprivano solo una parte del seno o mini abiti che non potrebbero essere utilizzati neppure come top. Le ironiche protagoniste del video hanno sorriso per la ridicolezza della situazione e si sono chieste dunque se erano loro, con le curve e le taglie superiori alla 40, ad essere in difetto. Il messaggio che il video vuole lanciare è una sorta di denuncia polemica: se ogni donna ha un corpo e una misura diversa, perché produrre ancora degli abiti taglia unica? La one size non esiste e ogni donna può essere perfetta anche con un corpo curvy.