Mallory Smothers è una neomamma dell’Arkansas ed allatta al seno la sua bambina nata da pochi mesi. Giovedì scorso, l’aveva messa nella sua culletta subito dopo averla nutrita ma ha notato che per tutta la notte sternutiva in continuazione, come se le stesse arrivando un terribile raffreddore. Il mattino successivo, ha poi allattato ancora la piccola ma solo più tardi si è accorta che il colore del suo latte era completamente cambiato.

Leggendo delle riviste scientifiche sul web, ha capito che la cosa è assolutamente normale poiché il corpo della mamma percepisce la presenza di virus e batteri nella saliva del neonato e modifica in modo naturale la composizione del latte, così da migliorare le sue difese immunitarie e da non dover ricorrere a nessuna medicina. Ha poi condiviso la foto di due sacche di latte dal colore visibilmente diverso su Facebook, così da spiegare a tutte le mamme dei social che non bisogna spaventarsi di fronte a fenomeni simili.

Nella didascalia ha scritto: “Non ho mai notato alcuna differenza fino ad oggi, quando il latte che ho prodotto somigliava a colostro e la cosa è accaduta dopo che la bimba è stata raffreddata per tutta la notte. Impressionante, vero? Il corpo umano non smette mai di stupirmi”. Il post di Mallory è stato condiviso più di 70mila volte, segno che in pochissimi erano a conoscenza della cosa. Allattare al seno si dimostra ancora una volta la scelta migliore per il proprio piccolo. Anche in presenza di un’infezione o di una malattia, il corpo della mamma farà il possibile per soccorrere il bambino.