Miguel Valenzuela, un papà norvegese di Oslo, ha progettato in casa un particolare macchinario, il PancakeBot, capace di creare pancake e frittelle dalle forme più strane. L'uomo ha costruito la macchina con mattoncini lego ed ha poi collegato il macchinario ad un computer su cui era installato AutoCAD. Attraverso il programma, solitamente utilizzato da architetti ed ingegneri, è possibile inserire nel computer la forma che si vuole dare al pancake e la macchina replica esattamente quel disegno sulla piastra dove verrà cotta la frittella. L'uomo ha poi realizzato anche un prototipo in plastica e metalle e ora vuole produrre altri esemplariper poterli lanciare sul mercato, ha dunque dato il via ad una raccolta fondi per finanziare  la sua "impresa".

L' idea originale per la PancakeBot è arrivata nel 2010 dopo che Valenzuela ha letto di un designer britannico che aveva creato un timbro per frittelle. le sue bambine dopo essere venute a conoscenza della cosa hanno iniziato ad implorare il padre: anche loro volevano frittelle dalle forme originali. Miguel ha dunque realizzato una macchina fatta con i mattoncini lego e l'ha collegata ad AutoCAD per preparare alle sue bambine pancake divertenti. L'uomo ha poi fornito online le istruzioni per poter costruire il macchinario in casa in modo che tutti potessero avere pancake originali.