@lasciampista
in foto: @lasciampista

All'anagrafe è Serena Porcelli, ma sul web tutti la conoscono come La Sciampista. Molto più di una parrucchiera, ama definirsi hair therapist perché si prende cura non solo del capello ma anche della bellezza interiore: una sinergia che lei definisce tra "testa e cuore". Dopo una lunga esperienza nel salone di Aldo Coppola, nel 2018 decide di lanciarsi in una nuova avventura e crea La Sciampista: un brand di prodotti, un temporary shop che offre trattamenti e consulenza personalizzate e una pagina Instagram con più di 50mila follower, per condividere tutto quello che negli anni ha imparato sul mondo dello shampoo e dei capelli. Abbiamo intervistato Serena che ci ha spiegato la filosofia del suo lavoro e ha condiviso con noi alcuni segreti per prendersi cura dei capelli al meglio anche casa.

Da dove nasce il progetto “La Sciampista”?

Il progetto nasce dall'idea di rinascita, non solo di una donna, ma anche di una professionista che ha deciso di rivendicare un ruolo importante ancora troppo svilito.

Ti definisci una “hairtherapist”: in cosa consiste il tuo lavoro e perché è diverso rispetto a quello del parrucchiere?

La filosofia sciampistica nasce da un approccio introspettivo, La Sciampista è un marchio registrato che parte dalla sinergia tra testa e cuore, da qui deriva la sua attenzione alla persona e al capello. Un concetto decisamente più orientale e meno occidentale, dove l'individuo viene visto non come un "qualcosa" composto da vari e distaccati elementi, ma bensì dove testa e corpo sono assolutamente in connessione tra loro.

Qual è la tua filosofia di lavoro?

Il mio metodo di lavoro vuole promuovere attraverso i capelli un benessere e una bellezza consapevole.

Come è nata l’idea di una tua linea di prodotti per capelli? In cosa si differenziano dagli altri presenti sul mercato?

La linea di prodotti La Sciampista, nasce per completare e rafforzare il mio credo inerente ad un concetto di hair care Made in Italy e sostenibile. Tutto nasce da una scrupolosa ricerca, dagli ingredienti al naming passando ovviamente anche dal packaging scelto con forme morbide e sinuose: attraverso i miei prodotti ho voluto trasmettere anche un'attenzione particolare al messaggio di inclusione ed accoglienza. Gli ingredienti scelti per i prodotti rispettano il cuoio capelluto e i capelli, garantendo benefici alla struttura di entrambi, trattati nel pieno rispetto della loro natura per non alterarne le caratteristiche.

È possibile prendersi cura dei capelli a casa come dal parrucchiere?

Il lavoro del parrucchiere è determinante, ci permette di eseguire dei trattamenti che a casa difficilmente riusciremmo a compiere: ad ognuno il suo lavoro, sempre! Di sicuro però possiamo adottare dei piccoli accorgimenti nella cura quotidiana del capello che ci permettono di poter sfoggiare chiome sane e lucenti.

Sui capelli esistono anche dei falsi miti: quali sono te quelli da sfatare?

Di dicerie ne esistono parecchie, dalla spuntatina che rinforza i capelli, all'effetto rebound ottenuto a causa di frequenti lavaggi fino anche alle pratiche anticaduta: potremmo spaziare molto sull'argomento!

Si sta avvicinando il cosiddetto “periodo delle castagne” caratterizzato dalla perdita di capelli: c’è qualche consiglio che puoi svelarci per cercare di contrastare la caduta e mantenere il capello sano e forte?

I miracoli non esistono, purtroppo non siamo ancora attrezzati per farli, ma siamo sempre in tempo per integrare delle buone abitudini. L'automassaggio per me è fondamentale: ci permette non solo di stimolare il microcircolo locale, ma i movimenti lenti e circolari andranno ad espandere il prodotto applicato coinvolgendo così tutto il cuoio capelluto. Si possono poi utilizzare prodotti di supporto come gli oli essenziali alternati a trattamenti con henné o erbe tintorie che tra le tante proprietà hanno capacità stratificanti.