Amate fare la sauna ma non siete certi del fatto che faccia bene? Dovreste ricredervi. Si tratta di un trattamento estremamente rilassante, capace di eliminare le impurità dalla pelle, di combattere lo stress ma anche di portare benefici alla salute cardiovascolare. Il bagno di vapore, infatti, avrebbe un effetto diretto su pressione sanguigna, frequenza cardiaca, salute vascolare e a dimostrarlo è la scienza: ecco perché.

I benefici della sauna

Secondo una ricerca condotta in Finlandia e pubblicata sul Journal of Human Hypertension, la sauna avrebbe incredibili effetti positivi sulla salute, soprattutto a livello cardiovascolare. In particolare, sono state monitorate 102 persone con un'età media di 51 anni, tutte a rischio malattie cardiovascolari, e i risultati sono stati chiari: dopo aver trascorso 30 minuti in una sauna calda e secca a 73 gradi Celsius con un tasso di umidità del 10-20%, la loro pressione arteriosa si è ridotta, passando da 137 a 130 mmHg. Come se non bastasse, l'aria calda avrebbe anche migliorato la loro circolazione vascolare, generando in media 120 battiti al minuto. "Aumenta la temperatura corporea fino a 3,5 gradi Fahrenheit, causare l’allargamento dei vasi sanguigni e facilitare il flusso sanguigno. Può aiutare inoltre ad alleviare lo stress fisico e mentale, che è un altro contributo all’ipertensione", ha dichiarato Laukkanen dell’University of Eastern Finland. Insomma, secondo i ricercatori finlandesi, la sauna riuscirebbe a mantenere il cuore sano e a pompare in modo efficiente il sangue. A questo punto, non resta che condurre ulteriori studi per testare i benefici e per essere certi che non si tratti di un trattamento dannoso.