Meryl Streep per Vogue america

Meryl Streep batte tutti i record essendo la donna più anziana ad aver posato per la cover di Vogue America. L'attrice apparirà infatti sulla copertina della Bibbia della moda per il numero di gennaio, in edicola a partire dal 20 dicembre.

Dopo anni di carriera la Streep riesce a conquistare, all'età di 62 anni, la copertina patinata più glamour d'America. Il numero di gennaio sarà quello delle prime volte dato che non è mai apparsa su Vogue un'ultrasessantenne e dato che solo adesso Meryl viene immortalata per la prima pagina più fashion che esista al mondo.

Snobbata in gioventù, per la sua estetica non convenzionale, l'antidiva per eccellenza oggi viene rappresentata come il simbolo di tutte le donne, piena di charme ed eleganza, forte e vigorosa, con una storia alle spalle da fare invidia alla più giovane top model del momento.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=72Us8Vht7_8

Il caso ha voluto unire i destini delle "diavolesse che vestono Prada" quella reale, Anna Wintour direttrice di Vogue America, e quella fittizzia interpretata dalla Streep nell'omonimo film di qualche anno fa. La caporedattrice più temuta del fashion system ha scelto proprio il suo alter ego cinematografico per la prima copertina del 2012 concedendo all'attrice di posare con un look acqua e sapone, trucco leggero e abiti sobri, adagiata su di uno scoglio tra le onde del mare.

Annie Leibovitz immortala la "strong woman"

Il servizio fotografico è stato realizzato dalla famosa fotografa Annie Leibovitz con un concept che vuole mostrare una donna forte e femminile allo stesso tempo, molto semplice nella sua grande eleganza. Gli stilisti scelti per gli outfit della Streep sono più americani che mai: un abito nero con cintura in vita di Michael Kors ricopre l'attrice mentre percorre un campo coltivato, top Vince e pantaloni Lauren by Ralph Lauren creano un look più casual per le foto sugli scogli mentre un bellissimo abito nero di Carolina Herrera è stato scelto per le immagini con le donne del congresso americano.

Meryl streep tra gli scogli

Tali scelte stilistiche e fotografiche si sposano perfettamente con l'ultimo lavoro cinematografico dell'attrice, The iron Lady in uscita a gennaio, in cui interpreta l'ex premier britannico Margaret Thatcher. Nell'intervista al magazine americano la Streep affronta il tema del ruolo della donna nella società odierna, rimarcando la grande forza di personaggi femminili che, nel bene e nel male, hanno segnato la storia politica dei decenni passati, proprio come la Lady di ferro che interpreta sulla schermo.

Senza remore la Streep parla della figura femminile nei film di oggi e di come le attrici "over" siano spesso vittime di un clichè che le relega in personaggi specifici, confessando di aver creduto che la sua carriera fosse finita nel momento in cui le proposero per tre volte di interpretare ruoli di streghe.

Una delle attrici più brave ed affascinanti del panorama cinematografico può ritenersi soddisfatta nonostante l'età, avendo conservato una bellezza naturale e un carisma tale da farle conquistare la Cover Story più agognata d'America.