Holly Maitland è una ragazza di 22 anni, viene da Cairns, e si batte per il diritto di ottenere la chiusura delle tube, un intervento a cui i medici si sono rifiutati di sottoporla. Nonostante la giovane età, ha già 2 figli e attualmente aspetta il terzo, tutti concepiti mentre prendeva regolarmente la pillola contraccettiva. Anche se è felice di avere una famiglia numerosa, non riuscirebbe a sostenere economicamente l’arrivo di un altro bambino ed è per questo che vuole ricorrere a qualcosa di più drastico.

Ha lanciato una petizione per chiedere al governo australiano di lasciar decidere alle donne cosa è meglio per il loro corpo e per la loro vita. Il motivo per cui le è stato negato il diritto di non avere più figli è molto semplice: è stata considerata troppo piccola per prendere decisioni da cui non sarebbe potuta tornare indietro. “Ho 22 anni ma non sono stupida. E’ disgustoso che scelte che riguardano noi debbano essere presi da altri. Non ci è permesso di decidere per noi stesse”, ha dichiarato Holly, indignata per quanto accaduto.

Non di rado, la ragazza è stata accusata di non aver utilizzato la pillola contraccettiva correttamente e di essere rimasta incinta tre volte proprio per questo ma, al contrario di quanto si pensa, l’ha presa sempre ogni giorno alla stessa ora, proprio come indicato dai medici. A questo punto, non le resta che ricorrere alla sterilizzazione, l'intervento riuscirebbe a cambiarle la vita, visto che è certa di non volere altri figli per tutta la vita. La sua speranza è che la petizione lanciata ottenga milioni di firme.