Britney Spears ne ha combinata un'altra delle sue ma, questa volta, potrebbe finire per sfruttare la sua notorietà per una buona causa. Questa mattina, ha condiviso su Instagram l'immagine di una bambina affetta dalla sindrome di Down con accanto un cartello che recita: "Ciò che ti rende diverso è ciò che ti rende speciale". Nella didascalia, la popstar ha poi scritto semplicemente "Che dolce", non facendo alcun tipo di riferimento al nome della piccola e al progetto che sponsorizza.

Dopo qualche minuto, Tara McCallan, la mamma della piccola, ha cominciato a ricevere innumerevoli messaggi di persone che avevano visto la foto sul profilo di Britney, nonché centinaia di nuovi like al suo blog. Sconvolta dalla cosa, la donna ha scritto una lettera alla cantante, così da capire cosa l'avesse spinta a condividere lo scatto della piccola Pip. "Oggi, per qualche motivo sconosciuto e impressionante Britney ha condiviso la foto di Pip con il nostro messaggio #differentisbeautiful. Non credo di capire cosa aveva intenzione di fare", ha dichiarato la mamma. La cosa, però, l'ha lasciata piacevolmente sorpresa, visto che, essendo una celebrità conosciuta in tutto il mondo, con quello scatto la Spears ha portato l'attenzione su un problema tanto diffuso come la sindrome di Down, dimostrando che coloro che ne sono affetti sono dolci, sensibili e "normali" proprio come tutti gli altri.

So sweet!

A post shared by Britney Spears (@britneyspears) on

La mamma ha poi approfittato della momentanea celebrità per raccontare la storia di Pip , una bambina celiaca a cui è stato diagnosticato anche il diabete di tipo 1 e che, tra qualche giorno, compirà 4 anni. La sua speranza è che Britney possa dare personalmente gli auguri alla piccola, sponsorizzando la festa di compleanno e il progetto "Different is beautiful", che ogni anno lancia un calendario con le immagini di persone Down come Pip, dando prova del fatto che anche la diversità più essere bellissima. La cosa che Tara continua però a chiedersi fino alla fine è: perché Britney ha condiviso proprio quella foto?