Domenica 12 maggio si è celebrata in Italia la Festa della mamma, la ricorrenza dedicata a tutte le donne che hanno avuto dei figli e che ogni giorno, oltre a portare avanti le normali attività lavorative, non possono fare a meno di prendersi cura di loro. Un pensiero speciale, però, è stato dedicato anche a tutte quelle che hanno provato a diventare madri con tutte le loro forze ma che non ci sono riuscite. Fin da quando il post dedicato alla maternità mancata è comparso su Facebook ha accumulato migliaia di like.

Il post dedicato alla maternità mancata

In occasione della Festa della mamma che si è celebrata ieri in tutta Italia, la pagina Facebook "Regno Disney" ha voluto dedicare un pensiero speciale a tutte le donne che avrebbero desiderato diventare mamme ma che non ci sono riuscite, vivendo la cosa con estrema frustrazione. Sono moltissime infatti le rappresentanti del sesso femminile che, nonostante abbiano un enorme desiderio di maternità, non hanno avuto la possibilità di diventare madri. Nella didascalia del post c'è scritto:

Vorrei fare gli auguri anche a tutte quelle donne che hanno lottato per essere e per diventare mamme, a quelle donne che l'hanno voluto con tutte le loro forze, ma che purtroppo non ci sono riuscite. Oggi per voi deve essere una giornata difficile, ed è proprio per questo che ho voluto dedicare un post tutto per voi. Voi siete delle creature forti e meravigliose, che hanno sofferto tanto e che portano ancora le cicatrici, a volte ancora ferite aperte, sulla propria pelle. Un caro augurio a tutte voi, che siete e sarete sempre delle mamme per tutto l'amore che portate sempre con voi e che donate quotidianamente agli altri.

In pochissimo tempo quella dolce immagine del film "Up" ha ottenuto oltre 44.000 like e innumerevoli commenti, soprattutto da parte di quelle che hanno voluto raccontare la propria esperienza di maternità mai arrivata. C'è chi ha affrontato degli aborti, chi si è dovuta sottoporre a dei raschiamenti, chi ha avuto delle diagnosi errate, ad accomunarle c'è la sofferenza e la convinzione (errata) di non essere degne di diventare madri. In molte hanno inoltre fatto riferimento al "lieto fine", raggiunto attraverso l'inseminazione artificiale o l'adozione, dando prova del fatto che non bisogna mai perdere le speranze. In ogni caso, anche quelle che hanno avuto delle brutte esperienze possono essere considerate delle splendide mamme perché ogni giorno continuano ad amare e a donare il loro affetto agli altri nonostante tutto.