Isla Todd è una bambina scozzese di 3 anni che ha il linfedema, una rara malattia che provoca un eccessivo gonfiore dei tessuti del corpo. Di solito il gonfiore colpisce le braccia e le gambe e può portare forte dolore e una perdita della mobilità degli arti. Tali reazioni al corpo derivano da alcuni danni che la malattia arreca al sistema linfatico che drena il liquido in eccesso dai tessuti. In pazienti come Isla il liquido in eccesso causa l'eccessivo gonfiore dei tessuti. Le sue gambe sono sempre gonfie e qualsiasi taglio o minuscola infezione per lei potrebbe essere mortale poichè la malattia determina anche una totale assenza di difese immunitarie..

Heater, la madre 45enne della bambina, spiega che le temperature elevate, le abrasioni o semplici punture di insetto possono essere fatali per Isla. A causa della grave malattia lei e suo marito Andrew non possono portare la figlia in vacanza. Isla non può correre in un prato come tutti i bambini, non può giocare nella sabbia, fare il bagno a mare o arrampicarsi su un albero. Ognuna di queste azioni potrebbe condurla alla morte. Inoltre la bambina non può stare per un periodo prolungato in luoghi troppo caldi, il calore infatti fa aumentare in maniera eccessiva il gonfiore di gambe e braccia.

Il linfedema distrugge il sistema linfatico che negli esseri umani aiuta a regolare le difese immunitarie del corpo. Isla soffrendo di questa malattia non ha difese immunitarie è dunque costretta ad avere sempre con sè un kit di pronto soccorso per scongiurare qualsiasi tipo di infezione. Nel caso in cui dovesse tagliarsi è costretta a recarsi immediatamente in ospedale per bloccare un eventuale infezione. Tutto questo le impedisce di andare in vacanza come tutti i bambini della sua età