Diana Spencer è una delle donne più leggendarie di tutti i tempi: è stata la prima principessa realmente moderna, è stata capace di ribellarsi alla rigida etichetta non perdendo la sua innata gentilezza e, sebbene abbia perso la vita da oltre 20 anni, continua a essere una vera e propria icona. Oggi si torna a parlare di lei per un motivo molto particolare: la sua bicicletta, dopo che per anni era stata chiusa in cantina perché considerata "poco dignitosa" per una Royal, è stata messa all'asta. L'unico piccolo "inconveniente"? Vale una fortuna e aggiudicarsela non è assolutamente un'impresa semplice.

La "bicicletta della vergogna" di Lady D.

Lady Diana ha sempre amato andare in bicicletta, prima di entrare nella Royal Family la usava ogni giorno per recarsi all'asilo di Pinclo in cui lavorava come assistente ma, una volta pronunciato il fatidico sì al fianco del principe Carlo, i Windsor l'hanno costretta a rinunciare a quella grande passione. Il motivo? La bici veniva considerata poco dignitosa per una principessa, addirittura venne definita la "bici della vergogna". Una vera Duchessa doveva preferire dei mezzi di trasporto più consoni al suo status social, dalle auto private alle carrozze. È proprio per questo che Lady D. per anni lasciò in cantina la sua Raleigh Traveller blu a tre marce, con ruote da 26 pollici e pompa montata sul telaio, per poi regalarla al padre di un amico, Mr. Gerard Stonehill.

La Raleigh Traveller blu di Lady Diana
in foto: La Raleigh Traveller blu di Lady Diana

La bici è rimasta in cantina per oltre 20 anni

Dopo essere rimasta in garage per 27 anni, l'uomo ha venduto il cimelio ad appena 211 sterline nel 2018. L'acquirente, resosi conto di avere un pezzo unico e iconico tra le mani, ha deciso di rivenderla a oltre 10 anni di distanza. Ad acquistarla è stata Burstow & Hewett, una casa d'aste del Sussex, che ha pensato bene di mettere nuovamente l'accessorio all'asta. Quanto vale? A fine aprile potranno aprirsi le offerte, a patto che partano da 20.000 sterline, ovvero oltre 23.000 euro, una cifra non proprio accessibile a tutti ma che permetterà di avere tra le proprie mani qualcosa di unico: quella bicicletta è infatti il simbolo della libertà che Diana desiderava tanto ma che i Royals le hanno impedito di avere.