16 Agosto 2018
10:15

La baby modella indossa il velo islamico, il brand finisce al centro delle polemiche

Gap, il noto brand americano di abbigliamento, è finito al centro delle polemiche per la campagna pubblicitaria della nuova collezione per bambini. Tra i baby modelli immortalati ce n’è una che indossa il velo islamico, cosa che ha scatenato l’indignazione pubblica.
A cura di Valeria Paglionico

I brand di moda lanciano sempre le idee più originali e svariate per sponsorizzare le loro nuove collezioni ma quello fatto di recente da Gap, un noto marchio di abbigliamento statunitense, ha lasciato davvero tutti senza parole. Nella campagna pubblicitaria della linea pensata per l'inizio dell'anno scolastico lanciata sul web appare infatti una bambina che ha il capo coperto con il velo islamico. La cosa ha scatenato non poche polemiche, tanto da spingere personalità politiche a sostenere il boicottaggio dell'azienda.

La Francia sostiene il boicottaggio di Gap

Gap ha lanciato la nuova campagna pubblicitaria della collezione per bambini in vista dell'inizio dell'anno scolastico e ha scatenato non poche polemiche a causa del look di una delle baby modelle immortalate. Tra i bambini che posano di fronte la macchina da presa sorridenti e con indosso jeans e felpe alla moda, ce n'è una che porta il velo islamico per coprire il capo. La scelta non è passata inosservata e ha suscitato l'indignazione pubblica soprattutto in Francia, tanto da spingere anche deputate di maggioranza e opposizione a sostenere il boicottaggio del brand americano. Aurore Bergé, deputata di En Marche, il partito del presidente Macron, ha infatti scritto su Twitter:

Cominciare l'anno con il piede giusto consiste nel non metterne più uno da Gap. Nulla autorizza né giustifica che venga messo il velo alle bambine: dov'è la loro libertà? Dov'è il loro libero arbitrio? Dov'è la loro scelta? Che sia un argomento commerciale mi disgusta.

Anche la collega dei Républicains Lydia Guirous non ha potuto fare a meno di intervenire, denunciato l'imposizione del velo alla bambine, visto che la cosa sarebbe assolutamente contraria ai valori di uguaglianza, di libertà e di laicità. L'azienda non ci ha pensato su due volte a difendersi, affermando che incoraggia i bambini a tornare a scuola celebrando le diversità. Non a caso, i baby modelli immortalati provengono da una storica scuola elementare pubblica di Harlem, un quartiere di New York famoso proprio per le sue "tante anime". A quanto pare Gap non ha alcuna intenzione di ritirare le immagini della campagna e farà di tutto per sostenere un messaggio di apertura alle diverse culture presenti nella società.

Mariah, la prima modella con il velo islamico che posa per H&M
Mariah, la prima modella con il velo islamico che posa per H&M
Un account per modelle magre, l'atro per sole curvy: il brand Oh Polly al centro delle polemiche
Un account per modelle magre, l'atro per sole curvy: il brand Oh Polly al centro delle polemiche
I bikini vengono venduti a 1 euro ma il web non apprezza: il brand finisce al centro delle polemiche
I bikini vengono venduti a 1 euro ma il web non apprezza: il brand finisce al centro delle polemiche
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni