Lindsay Norris è una donna di 33 anni, viene dal Kansas, e lo scorso settembre le è stato diagnosticato un adenocarcinoma alla terza fase. Aveva appena messo al mondo il suo secondo figlio quando le è stata data la drammatica notizia e, naturalmente, per lei è stato traumatico affrontare la cosa. Attualmente, si sta sottoponendo a delle chemioterapie molto aggressive per rimanere più a lungo accanto ai propri bambini, anche se sa bene a cosa va incontro.

Essendo sempre stata un’infermiera di oncologia, Lindsay si è sempre ritrovata di fronte a pazienti nelle sue stesse condizioni ma fino ad oggi non aveva mai compreso quanto fosse difficile affrontare una diagnosi simile. E’ proprio per questo che ha deciso di chiedere scusa a tutti i suoi pazienti. In una lettera, la donna ha scritto:

Cari malati di cancro di cui mi sono presa cura, mi dispiace. Non vi ho capito, non ho mai ascoltato realmente le vostre parole. Ora so che è normale rimanere silenziosi e increduli senza sapere nemmeno da dove cominciare, mentre la propria mente viaggia verso mondi oscuri.

La donna ha rivelato di non essersi resa conto di quanto fosse dura l’attesa fino a quando non si è ammalata anche lei. L'esperienza peggiore, in particolare, è rivelare a tutti gli amici e i parenti le proprie condizioni, ritrovandosi di fronte a momenti davvero imbarazzanti. La sua speranza è che i trattamenti a cui si sta sottoponendo possano permetterle di combattere la malattia. Presto, affronterà anche un intervento chirurgico per rimuovere il tumore, così da fare realmente tutto il necessario per rimanere in vita il più a lungo possibile.