Ogni anno, il 22 marzo viene celebrata la Giornata mondiale dell’acqua. La ricorrenza è stata istituita nel 1992 dalle Nazioni Unite per invitare i paesi membri a sottolineare i rischi che si corrono nello sprecare un bene tanto importante come l’acqua. Anche se nel nostro paese è una risorsa che viene data per scontata poiché sembra non mancare, l’ultimo rapporto dell'Unesco, presentato al VI Forum internazionale sull’acqua ha mostrato che sono ben  un miliardo le persone nel mondo che non hanno accesso ad acqua corrente. A lungo andare, con degli sprechi eccessivi, potrebbero non essere più solo i paesi del terzo mondo ad avere poca disponibilità di acqua.

Quest’ultima, infatti, sta diventando una risorsa sempre più preziosa, tanto da essere definita “oro blu”. All’interno del rapporto si legge: “Nei prossimi decenni i flussi idrici estivi tenderanno a ridursi dell’80% in Europa meridionale e in una parte centrale e orientale del Vecchio continente”. Doccia, pulizia della casa, irrigazione delle piante, queste sono solo alcune delle attività in cui viene sprecata la maggiore quantità di acqua. E’ stato stimato che ogni italiano in media consuma dai 170 ai 200 litri di acqua al giorno, dei dati allarmanti se si pensa che ogni anno circa 6.000 bambini muoiono per malattie legate alla mancanza di acqua pulita.

Le Nazioni unite denunciano un aumento della sua domanda in tutti i settori, dall’agricoltura all’uso quotidiano. Sprechi e cambiamenti climatici, generati dall’azione umana, rischiano di ridurne la disponibilità e di aumentare le disparità economiche tra i paesi, a danno dei più poveri. L’acqua deve essere considerata un diritto umano poiché è alla base di tutti gli aspetti dello sviluppo e l’opinione pubblica dovrebbe essere sensibilizzata sui gravi rischi a cui si va incontro sprecandola e non avendo rispetto per il proprio ambiente. Scopriamo quindi quali sono i 10 modi più efficaci per risparmiare l’acqua.

1. Controllare che non ci siano perdite – Per evitare ogni tipo di spreco inutile d’acqua in casa, sarebbe bene controllare rubinetti e tubi. In questo modo riusciremo anche a risparmiare enormi quantità di denaro.

2. Non buttare la spazzatura nel water – Mozzoni di sigaretta, fazzoletti di carta e spazzatura varia non dovrebbero essere gettati nel wc. Tirando lo scarico, si sprecano dai 5 ai 7 litri per il deflusso, perché usare questo metodo se si ha a disposizione la pattumiera?

3. Fare la doccia invece del bagno – Riempire la vasca per fare un bagno comporta un consumo 4 volte superiore rispetto ad una doccia. Ovviamente, per evitare sprechi non bisognerà rimanere per ore ed ore a lavarsi, ma si dovranno limitare i consumi al minimo indispensabile.

4. Utilizzare dei riduttori di flusso – Spesso il flusso del rubinetto è davvero troppo forte. Il risultato? Sprechi eccessivi. Con dei riduttori, l’acqua si miscelerà con l’aria e ci saranno dei risparmi pari al 30%.

5. Chiudere il rubinetto quando ci si lava i denti – Chi di noi non si è mai lavato i denti con il rubinetto aperto? E’ un’abitudine tanto diffusa, quanto poco salutare per l’ambiente in cui viviamo. Bisognerebbe tenere il rubinetto chiuso fin quando non arriva il momento di sciacquarsi la bocca.

6. Effettuate i lavaggi in lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico – Per risparmiare il più possibile bisognerebbe utilizzare lavatrici e lavastoviglie il meno possibile. Quando però non se ne può fare proprio a meno, si dovrebbe aspettare di arrivare ad un carico pieno. Inoltre, è importante pulire periodicamente il filtro dell’elettrodomestico, in modo da farlo funzionare perfettamente.

7. Lavare piatti, frutta e verdura in una bacinella –  Utilizzare una bacinella per lavare piatti e frutta sarà la soluzione ideale per risparmiare. Infatti, l’acqua rimasta potrà essere riutilizzata per innaffiare le piante. Si consiglia di utilizzare l’acqua corrente solo per il risciacquo.

8. Lavare l’auto con secchio e spugna – Per lavare l’auto, utilizzare una pompa è assolutamente da evitare. E’ solo uno spreco eccessivo di acqua. Bisognerebbe optare sempre per secchio e spugna, certo sarà più faticoso, ma il pianeta ringrazierà.

9. Riempire il rubinetto quando ci si fa la barba – Quando ci si fa la barba, invece di tenere il rubinetto aperto ed utilizzare l’acqua corrente, si dovrebbe riempire il lavandino con un paio di centimetri l’acqua, in modo da poter sciacquare il rasoio senza sprechi. Questo permetterà di utilizzare l’acqua in modo intelligente.

10. Isolare le tubature – Prima che arrivi l’acqua calda, dovete far scorrere litri e litri di acqua? Per averla in modo più rapido, bisognerebbe isolare le tubature con della schiuma apposita. In questo modo si eviteranno sprechi ed inutili perdite di tempo.