Kylie Jenner è nata come star della tv grazie al reality dedicato alla sua famiglia ma oggi è diventata una delle più grandi donne d'affari del mondo. Ha dato vita a un'azienda di cosmetici, costruendo un vero e proprio impero che porta il suo nome ma la cosa su cui pochi avrebbero scommesso è che sarebbe stata capace di raggiungere guadagni esorbitanti. Solo qualche mese fa la sorellina di Kim Kardashian aveva fatto scalpore per essersi aggiudicata il primo posto nella classifica dedicata alle imprenditrici under 30 più ricche d'America e oggi si ritorna a parlare del suo conto in banca da capogiro. Ha infatti deciso di vendere una parte di Kylie Cosmetics, per la precisione il 51% dell'intera azienda.

Il controllo finanziario passerà al colosso della bellezza Coty, che possiede già marchi come Max Factor, Rimmel London e Opi, mentre la Jenner continuerà a detenere il restante 49%, ad avere il controllo creativo e a gestire la comunicazione. A fare scalpore è però soprattutto il prezzo della vendita, considerato davvero impensabile per i "comuni mortali". La star dei social ha infatti guadagnato 600 milioni di dollari, ovvero quasi 542 milioni di euro, cedendo poco più della metà dell'azienda cosmetica. "Sono entusiasta di collaborare con Coty per continuare a raggiungere ancora più fan di Kylie Cosmetics e Kylie Skin in tutto il mondo. Non vedo l'ora di continuare con la creatività e l'ingegnosità per ogni collezione che i consumatori si aspettano e di interagire con i miei fan sui social media", ha spiegato Kylie, che così facendo spera di rendere il marchio ancora più internazionale. Questa nuova partnership le farà raggiungere guadagni ancora più elevati?