Keira Knightley è una delle attrici britanniche più famose al mondo e da 3 anni è diventata anche mamma della piccola Edie. Nonostante lei stessa abbia recitato in un film della Disney, ovvero "I pirati dei Caraibi", in casa ha imposto una precisa regola: ha vietato alla figlia di guardare alcuni classici come "Cenerentola" o "La Sirenetta". Il motivo? Vuole insegnarle che non ha bisogno di un principe ricco per rendere la sua vita speciale, può benissimo "salvarsi" da sola ed essere felice.

Ecco perché la figlia di Keira Knightley non può guardare i classici della Disney

Quale bambina non è cresciuta guardando i film di animazione della Disney? I tempi, però, stanno cambiando e sono molte le mamme forti ed emancipate che impediscono alle loro figlie di immedesimarsi nelle note principesse. Tra loro c'è anche Keira Knightley che, ospite al talk show di Ellen DeGeneres per parlare di "Lo schiaccianoci e i quattro regni", il fantasy di cui è protagonista che uscirà il 31 ottobre, ha raccontato alcuni dettagli della sua vita privata, facendo riferimento alla figlia di 3 anni Edie. La star ha spiegato che alla piccola viene vietato di guardare i grandi classici come "Cenerentola" o "La Sirenetta" perché non vuole darle degli "esempi negativi". Keira ha infatti dichiarato: "Cenerentola è off-limits, perché la protagonista aspetta di essere salvata dal principe ricco. Che si salvi da sola. La Sirenetta mi infastidisce, mi piace molto ma per ora è tabù. Le canzoni sono bellissime ma non si sacrifica la propria voce per un uomo". La piccola, però, può vedere "Frozen", "Oceania", "Alla ricerca di Dory" ma anche il cartoon "Peppa Pig". Insomma, la Knightley è una mamma ribelle e vuole insegnare alla figlia che non ha bisogno necessariamente di un uomo per essere felice e per realizzare i suoi sogni. Cosa vuole fare la bimba da grande? La dentista.