16 Giugno 2020
10:52

Karl Lagerfeld, a un anno dalla morte non si sa chi è l’erede: ha lasciato un patrimonio milionario

Karl Lagerfeld è morto più di un anno fa ma, nonostante ciò, oggi si torna a parlare di lui. Ha lasciato un patrimonio da centinaia di milioni di euro ma ancora oggi non si sa chi sarà a ereditarlo, addirittura la questione testamento è diventata un vero e proprio giallo.
A cura di Valeria Paglionico

Karl Lagerfeld è uno dei nomi che hanno fatto la storia della moda, è un'indiscussa icona pop che ha rivoluzionato il concetto di eleganza, portando in passerella uno stile sofisticato e senza tempo ma allo stesso tempo moderno e visionario. Nonostante sia scomparso da oltre un anno, oggi si torna a parlare di lui. A far discutere non sono tanto gli innumerevoli successi raggiunti nel corso della carriera, quanto piuttosto per la sua esorbitante eredità. La questione testamento è diventata un vero e proprio giallo nelle ultime ore, visto che non è ancora chiaro a chi andrà il patrimonio lasciato che, secondo le stime, si aggirerebbe tra i 178 milioni di sterline (ovvero quasi 200 milioni di euro) e i 400 milioni di euro.

L'eredità di Karl Lagerfeld non andrà alla gatta Choupette

L'ex stilista di Chanel e Fendi non aveva eredi e parenti diretti, dunque inizialmente i suoi consiglieri gli suggerirono di lasciare tutto a Choupette, la gatta di razza birmana che appariva spesso tra le sue braccia e che avrebbe guadagnato milioni di euro grazie a campagne pubblicitarie e collezioni di borse a lei dedicate. Non è un caso che poco dopo la sua morte la notizia fece non poco scalpore. È chiaro, però, che è improbabile che un'eredità tanto cospicua vada a una gattina incapace di gestirla, nel testamento depositato a Montecarlo ci sarebbero sette beneficiari, tutti umani e prontissimi per ricevere una cifra tanto elevata sul loro conto in banca. Si tratta di modelli, ex impiegati e il figlioccio di Karl, che oggi litigano per capire chi era il più amato dal designer.

I possibili eredi dello stilista

Il più vicino al patrimonio di Lagerfeld sarebbe il 45enne Sébastien Jondeau, ex pugile, modello, guardia del corpo e autista del designer, con il quale quest'ultimo è stato per due decenni. A fargli concorrenza ci sono Baptiste Giabiconi, il modello preferito di Lagerfeld, Jake Davies, Brad Kroenig, altri modelli che furono sue muse, e il figlio di Kroening e della moglie Nicole Bollettieri, il 12enne Hudson. Per quanto riguarda le donne, in lizza ci sono la responsabile delle pubbliche relazione di Karl, Caroline Lebar, e Francoise Cacote, la storica governante. Esiste inoltre anche un giallo sull'87enne Lucien Frydlender, che è stato contabile del designer per oltre 30 anni e che ora avrebbe fatto perdere le sue tracce. In molti ritengono che, dopo essere stato incaricato da Karl in persona di dividere il patrimonio in modo equo alla sua morte, abbia pensato bene di scappare con il bottino, prendendosi gioco di tutti i possibili eredi. Insomma, a quanto pare la questione è molto più complessa di quanto si potesse immaginare: chi si accaparrerà il patrimonio da capogiro del compianto direttore creativo?

Karl For Ever, l'evento tributo a Karl Lagerfeld
Karl For Ever, l'evento tributo a Karl Lagerfeld
1.417 di Donna Fanpage
Un anno di moda: dalla morte di Karl Lagereld al film della Ferragni, gli eventi salienti del 2019
Un anno di moda: dalla morte di Karl Lagereld al film della Ferragni, gli eventi salienti del 2019
Rip Daddy, la collection dedicata a papà Karl Lagerfeld della gatta Choupette
Rip Daddy, la collection dedicata a papà Karl Lagerfeld della gatta Choupette
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni