Justine Clarke  ha 26 anni ed è la prima ragazza australiana in sedia a rotelle che ha partecipato alle selezioni per Miss Mondo. Soffre di una deformazione alla gamba e da due anni non riesce più a camminare sulle sue gambe, cosa che ha stravolto completamente la sua vita. Nonostante ciò, non si è lasciata pervadere dalla tristezza e ha fatto il possibile per evitare che la disabilità le impedisse di realizzare il suo sogno, partecipare a un concorso di bellezza.

Secondo i luoghi comuni, le persone con un handicap sono più vulnerabili ed è per questo che vengono escluse da mondi in cui nascono forti rivalità come quelli delle sfilate o delle gare di bellezza. Justine, con la sua partecipazione a Miss Mondo, ha voluto dimostrare che si tratta solo di leggende. Il suo obiettivo è combattere gli stereotipi e aprire il mondo della moda e dei concorsi di bellezza a tutte le donne, a prescindere dalla loro razza, dalle loro dimensioni o dalla loro disabilità. “Una sedia a rotelle non mi definisce e non mi limita. Posso ancora essere forte, femminile e bella. La passerella deve essere aperta a tutti”, ha spiegato la ragazza, fiera del suo traguardo.

Certo, non è riuscita a passare alla fase successiva del concorso ma al sua presenza ha portato l’attenzione su un problema tanto diffuso e spesso sottovalutato come la disabilità. Justine sogna di continuare a lavorare nel mondo dello spettacolo, così da sensibilizzare sempre più l’opinione pubblica, anche se per il momento continua a occuparsi di alcune associazioni benefiche che intendono sostenere i bambini bisognosi.