Julie Bhosale, blogger e nutrizionista della Nuova Zelanda, ha deciso di dimostrare che non c’è nulla di male nel mostrare con orgoglio sul web i segni che lascia la maternità sul proprio corpo. Ha infatti postato le foto di se stessa dopo la nascita del suo secondo figlio, sottolineando che si può essere felici nonostante le smagliature e i chiletti di troppo. Julie non è sempre stata così sicura del suo aspetto, anzi subito dopo il parto ha dichiarato di aver sofferto molto a causa dei cambiamenti che ha visto sul corpo poiché credeva che la cosa non l’avrebbe aiutata neppure sul lavoro.

La donna ha infatti spiegato: “Dopo il parto mi sono sentita sotto pressione, come se avessi avuto l’obbligo di ritornare in forma. Le immagine che ci propina la società ci mostrano donne perfette anche dopo la gravidanza, come Kate Middleton. La realtà è che loro sono solo una piccola minoranza”. Con le foto postate sul blog ha deciso di fare qualcosa di insolito per aiutare tutte le neomamme a sentirsi meno sole. Ad ispirarla è stato l’hashtag #TakeBackPostPartum che da gennaio raccoglie le immagini delle donne che hanno portato a termine una gravidanza e che vogliono creare tra loro un senso di solidarietà.

"E' molto importante parlare di queste cose per dimostrare che è normale avere delle imperfezioni. Le donne sono incredibili soprattutto dopo il parto, non c’è bisogno di mettergli pressione”, ha spiegato Julie.  La reazione del web è stata incredibile, in molti hanno apprezzato i suoi scatti, che sono stati capaci di portare l’attenzione su un problema diffusissimo, ma troppo spesso sottovalutato. La maternità è un’esperienza bellissima e i segni sul corpo sono solo un piccolo prezzo da pagare se si vuole tenere tra le braccia il proprio piccolino.