Sembrano essere arrivati tempi duri per la first lady americana Michelle Obama. In occasione della cena al Kirchner Cultural Centre di Buenos Aires, suo marito è rimasto incantato di fronte l’incredibile bellezza di Juliana Awana, moglie del presidente argentino Macri. E’ carismatica, splendida, raffinata, spontanea, alla mano e si è fatta notare con grazia senza essere affatto aggressiva o egocentrica.

Juliana è di origini libanesi e siriana, come si può notare dai tratti del suo meraviglioso viso, è nata nel 1974 e discende da una famiglia di imprenditori tessili. E' la sorella degli imprenditori Zoraida e Daniel Awada, dell'artista Leila Awada e dell'attore Alejandro Awada. E’ riuscita a conquistare suo marito e il popolo argentino in pochissimo tempo, tanto da essere paragonata a Grace Kelly per classe e a Lady Diana per l’impegno umanitario. Sarà proprio per le sue innumerevoli qualità che Barack Obama l’ha notata e l'ha trovata tanto interessante da aver chiacchierato con lei per l’intera serata.

Durante la cena tra capi di Stato, il Presidente degli Stati Uniti e sua moglie sono stati invitati anche a ballare tango, così da sperimentare una delle tradizioni tipicamente argentine. Naturalmente, anche Michelle ha dato prova di sapere cosa significa eleganza e stile e si è presentata all'evento con un outfit, come sempre, raffinatissimo. Nonostante la first lady americana si sia sempre distinta per le sue scelte in fatto di look, dovrà però arrendersi di fronte l'incredibile bellezza di Juliana Awana: è stata lei la protagonista dell'evento.