Credevate di averle viste tutte in fatto di sfide social? Vi sbagliavate. L'ultima challenge lanciata su Instagram si chiama "Januhairy" ed è una vera e propria campagna di sensibilizzazione che intende superare ogni tipo di stereotipo di genere, soprattutto quando si parla di depilazione. Per quale motivo le donne devono sottoporsi a delle "torture" come la ceretta solo per avere una pelle liscia, mentre gli uomini possono mantenere il loro corpo peloso senza andare incontro a giudizi? A chiederselo è stata la studentessa britannica Laura Jackson, che ha pensato bene di lanciare questa iniziativa originale.

Cos'è Januahairy?

Si chiama "Januhairy" ed è la nuova sfida social che intende combattere le convenzioni legate al mondo femminile. E' stata lanciata dalla studentessa britannica di 21 anni Laura Jackson, che ha invitato le donne a smettere di depilarsi per un mese, rompendo così ogni stereotipo di genere. Il messaggio che intende inviare è molto semplice: la perfezione non corrisponde a quella che canonicamente impone la società, coincide semplicemente con l'accettazione di sé. Chi ha detto che le rappresentanti del sesso femminile per essere belle devono avere necessariamente una pelle super liscia, accettando di sottoporsi a "torture" come la ceretta? "Januhairy" vuole dimostrare che depilarsi non è un obbligo e che non succede nulla se per un po' si smette di farlo.

Come si partecipa alla challenge?

La challenge "Januhairy" invita le rappresentanti del sesso femminile a dire addio rasoio, ceretta e depilazione per un mese, così da ribellarsi agli stereotipi di genere. Cosa bisogna fare per aderire all'iniziativa? Non depilarsi per un mese e fotografarsi con i peli in con tanto di hashtag #januhairy, così da dimostrare a tutti che non bisogna adeguarsi a un ideale di bellezza imposto per sentirsi delle donne splendide. A dispetto di quanto si potrebbe pensare, sono moltissime quelle che hanno aderito all'iniziativa, tanto che il profilo Instagram di "Juanuhairy" conta oltre 7.500 followers. "Da quando non mi depilo mi sento più sicura di me, anche se alcune persone non riescono a capire e non sono d'accordo con la mia scelta. Ho realizzato che c'è ancora molto da fare per essere capaci di accettarci completamente e pienamente" ha dichiarato Laura, la creatrice della challenge. Lo scopo finale? Raccogliere fondi per i progetti di Body Gossip, un progetto che attraverso l'arte e l'istruzione intende invogliare la persone a essere sempre se stesse.