Avete già sentito parlare di Jamsu? Le beauty addicted sicuramente si: è un nuovo trend coreano che spopola da qualche tempo e che in italiano si traduce letteralmente con "immersione", perché si tratta a tutti gli effetti di immergere il viso in una bacinella di acqua fredda dopo aver terminato il make up. Scettiche? È normale: chiedersi come possa questa pratica rendere più duraturo il trucco è lecito, ma rimarrete sorprese.

Jamsu coreano, cos'è?

Il beauty trend coreano è lo step finale della vostra routine di bellezza se volete ottenere una pelle perfettamente opaca e un make up duraturo: in Corea è frequentemente utilizzato da chi ha la pelle mista e grassa, molto diffusa tra la popolazione asiatica, per contrastare l'effetto lucido. Per farlo dovrete immergere il vostro viso in una bacinella di acqua fredda, senza toccarlo con le mani per asciugarlo ma solo tamponando con una salvietta per eliminare l'eccesso di acqua. L'effetto sarà quello di una viso fresco e riposato, con un incarnato perfetto. Ma qual è il segreto? Nessuno: l'acqua fredda restringe i pori facendo così apparire la pelle più compatta e fondendo il fondotinta con l'epidermide, per un risultato ancora più naturale.

Come si fa il Jamsu coreano

Come potrete immaginare il Jamsu funziona soltanto con il trucco viso, per tanto sarà necessario immergere il volto nell'acqua dopo aver terminato la base ma prima di un eventuale trucco occhi o labbra. Potrete creare la vostra base come d'abitudine, utilizzando primer, correttore e fondotinta: per il contouring o l'applicazione del blush dovrete invece attendere di aver terminato l'immersione. Dopo aver steso il fondotinta, applicate un velo generoso di borotalco su tutto l'incarnato aiutandovi con un pennello ampio. A questo punto potrete immergere il vostro viso nella bacinella di acqua fredda, lasciandolo in immersione per circa 15 secondi se si ha la pelle secca, oppure fino a 30 per le pelli miste e grasse. Trascorso questo tempo potrete tamponare il vostro viso con un asciugamano, avendo cura di non strofinarlo sulla pelle.