Nascere in una famiglia reale è una fortuna senza limiti ma raramente i bambini principi sono consapevoli di tutto ciò che implica il loro titolo reale, soprattutto perché nella maggior parte dei casi vengono tenuti il più possibile lontani dai riflettori, così da avere un'infanzia "normale". Lo sanno bene Jacques e Gabriella di Monaco, gli adorabili figli gemelli di Charlene e Alberto, che non riescono ancora a capire il lavoro della mamma e del papà. A rivelarlo è stata la Wittstock in un'intervista rilasciata al magazine francese "Point de Vue", nella quale ha raccontato alcune indiscrezioni che nessuno conosceva sui suoi figli. I piccoli, che il prossimo 10 dicembre compiranno 5 anni, sono molto uniti e affiatati, parlano fluentemente due lingue, l'inglese e il francese, sono felici di viaggiare spesso in giro per il mondo.

L'unico piccolo "inconveniente" è che non hanno ancora ben chiara la loro elevatissima posizione sociale, dunque non sanno che un giorno saranno loro a governare il Principato di Monaco. Charlene sta bene attenta a essere presente il più possibile nelle loro vite, la mattina affida al papà il compito di accompagnarli a scuola, mentre nel pomeriggio è lei ad accudirli. La sera, invece, i gemellini fanno a gara per infilarsi nel lettone dei genitori insieme ai cagnolini Poppy e Harley. Insomma, nonostante si tratti di una delle Royal Family più in vista d'Europa, le abitudini quotidiane sono assolutamente comuni. Per il momento, però, Jacques e Gabriella non si rendono conto di essere eredi al trono e continuano a godersi l'infanzia. Per loro l'unica cosa importante è stare con i genitori, solo al fianco della mamma e del papà si sentono realmente a casa.