Jack Riley Sadgrove è un bambino di quasi sei settimane di Sydney e la sua storia dimostra che è un vero e proprio guerriero. E’ nato prematuro, la mamma Amy lo ha partorito 15 settimane prima del previsto e, fin dal momento in cui è venuto al mondo, ha combattuto duramente per rimanere in vita. Pesava solo 693 grammi e i medici gli davano pochissime speranze. Amy ha capito che qualcosa non andava quando circa al quarto mese di gestazione ha notato alcune macchie di sangue sullo slip.

Corsa subito in ospedale, le è stato detto che era già dilatata di 6 cm e che avrebbe presto fatto nascere il suo piccolo. In quel momento, la gravidanza da sogno si è trasformata in un vero e proprio incubo, visto che i medici dicevano che, se il piccolo fosse sopravvissuto, probabilmente avrebbe avuto delle disabilità. Non è un caso che ai due genitori Amy e Brendan sia stato chiesto se avessero voluto rinunciare al bimbo. Naturalmente, hanno deciso di metterlo al mondo e, dopo essere stato sottoposto a due cicli di steroidi e di magnesio per velocizzare lo sviluppo dei suoi organi, alla fine il piccolo ce l’ha fatta.

Essere genitori di un bambino è difficile, soprattutto quando nasce prematuro. Siamo orgogliosi di Jack, ha già cambiato il nostro mondo”, ha spiegato Amy. Oggi, la mamma e il papà lo hanno soprannominato Jack Sparrow a causa delle sue piccole dimensioni e hanno lanciato una campagna di raccolta fondi per finanziare le cure di cui ha ancora bisogno. La speranza è che possa recuperare al 100%, così da uscire finalmente dall'ospedale.