Lei si chiama Iris Grace è una bimba inglese di soli 4 anni a cui nel 2011 è stato diagnosticato l'autismo. Fin dai primi anni di vita la piccola vive in un mondo tutto suo, un mondo fatto di colori, scene da fiaba e musica classica. Iris è una grande amante dell'arte è felice solo quando prende un pennello in mano e inizia a dipingere o quando con il suo violino tenta di replicare i gesti dei grandi musicisti classici guardando i video dei concerti su Youtube. A soli quattro anni sembra un'artista consumata, dipinge infatti come una pittrice esperta, i suoi quadri sono tutti visibili sul suo sito.

Al suo fianco Iris ha due genitori che le sono sempre vicini, che l'aiutano a coltivare le sue passione e la riempiono d'amore. I due sin dal momento in cui hanno scoperto che la loro bimba era autistica hanno fatto di tutto per aiutarla ed hanno tentato anche di aiutare altri genitori con bambini che soffrivano della stessa patologia. La coppia ha utilizzato il web e i social network per condividere esperienze, dispensare consigli, e mostrare al mondo le orpere d'arte realizzate dalla piccola Iris. Hanno persino aperto su Facebook la pagina Iris Grace Paintings, attraverso cui cercano di mostrare che una bambina autustica può essere serena e felice come tutti gli altri bambini. La pagina è divenuta il luogo su cui condividere pensieri e commoventi fotografie. 

Ora i genitori per aiutare la bimba hanno deciso di allargare la propria famiglia con un nuovo componente, un gatto di nome Thula, un gattino che in poco tempo è diventato il migliore amico di Iris. "Con lui – spiegano attraverso la pagina Facebook i genitori della bimba- Iris è migliorata molto: parla di più, è più aperta. Addirittura accetta di vestirsi più facilmente rispetto a prima. La bimba racconta a Thula le storie e le avventure che inventa con i suoi giochi, gioca a nascondino, spiega il procedimento dei suoi dipinti e il gatto, pazientemente, la segue in tutte le attività della sua giornata. La sera, poi, si addormentano insieme". La stretta unione tra la bambina e il suo amico a quattro zampe, e soprattutto i miglioramenti che Iris ha mostrato da quando in casa è entrato il gattino, dimostrano quanto il legame con un cucciolo possa aiutare i bambini autistici a migliorare la propria condizione e a fare importanti progressi.