Ireland Baldwin è la modella 22enne nata dalla relazione tra Kim Basinger e Alec Baldwin. Anche lei come la mamma sembra avere una passione irrefrenabile per il mondo dello spettacolo, tanto che calca spesso i red carpet e le passerelle internazionali più ambiei. Quello che ha fatto di recente, però, ha lasciato senza parole i fan: ha posato senza veli per PETA, l'organizzazione no profit a sostegno degli animali, coperta solo dalla scritta "Meglio nuda che in pelliccia".

Ireland Baldwin posa nuda per PETA

Ireland Baldwin ha deciso di seguire le orme di mamma Kim Basinger anche quando si parla di sostegno agli animalisti della PETA. Come ha fatto quest'ultima 24 anni fa, precisamente nel 1994, quando ha fatto impazzire milioni di uomini lasciandosi immortalare nuda con le mani sul seno, anche la figlia 20enne ha deciso di farsi fotografare senza veli da Brian Bowen Smith. Ireland appare in piedi con il corpo e i tatuaggi in mostra, ha i capelli sciolti e mossi, guarda in camera con fare sensuale ed è coperta solo con delle barre rosse a modi censura che hanno su la scritta "Meglio nuda che in pelliccia". Sarebbe stata proprio la Basinger a spingerla a spogliarsi per una campagna anti-pelliccia, la Baldwin ha infatti raccontato: "Ho visto le immagini di quando mia madre ha girato questa campagna, ed era qualcosa che ero inspirata a fare. Se non indossi il tuo cane, non dovresti mai indossare la pelliccia poiché tutti gli animali sono uguali e meritano uguale rispetto e uguale compassione e amore."

Ireland Baldwin, animalista e vegana

Ireland Baldwin fa parte di una delle agenzie di moda più famose al mondo, la IMG Models, ma nel contratto ci ha tenuto a precisare che non intende indossare capi ricavati da pelle e pellicce di animali. "Non volevo che facesse parte del mio marchio. Ho avuto persone che hanno cercato di vestirmi con cappotti e tute in pelliccia, e farmi stendere su un tappeto di pelliccia e fare qualsiasi cosa, gli ho risposto vaffanc**o", ha spiegato la top model con fermezza. Oltre a essere un'attivista animalista, è anche una vegana convinta, a dimostrazione del fatto che è contro ogni forma di sfruttamento e maltrattamento animale. Sarebbero sempre di più gli stilisti hanno deciso di abbracciare la politica fur free, da Giorgio Armani a Michael Kors, fino ad arrivare a Calvin Klein e Ralph Lauren. Gli animali utilizzati per creare abiti vengono tenuti in gabbia, picchiati, uccisi con scosse elettriche e spesso scuoiati vivi, è proprio per mettere fine a queste forme di crudeltà che gli attivisti della PETA, prima tra tutte Ireland Baldwin, hanno intenzione di urlare a gran voce: "Gli animali non sono da indossare".