Safyre Terry è una dolcissima bambina di 5 anni che viene da New York e la sua storia è straziante. Due anni fa, stava passando il Natale a Schenectady insieme a suo padre David e ai suoi 3 fratelli, quando improvvisamente è scoppiato un incendio in casa. All’arrivo dei vigili del fuoco, era già troppo tardi per salvare tutti, Safyre era l’unica superstite. La bimba è stata trovata accanto al padre che aveva usato il suo corpo come scudo per proteggerla dalle fiamme.

Le condizioni di Safyre sono state però ugualmente critiche fin dal primo momento: la piccolina aveva il 75% del corpo ustionato, ha perso la mano destra ed il piede sinistro. Ancora oggi, dopo aver subito molteplici operazioni chirurgiche, porta ancora i segni delle cicatrici su tutto il corpo, ha dei problemi alla bocca e non può avere un’infanzia come tutte le sue coetanee. Il giorno dell’incendio, la sua vita è cambiata radicalmente, non solo deve fare i conti con la disabilità ma si è ritrovata anche orfana all’improvviso. Oggi è la zia, Liz Dodler, ad averla presa in affidamento. Quest’ultima sta facendo di tutto per donarle la felicità e per non farla sentire “diversa”.

E’ proprio per questo che gli amici della donna hanno lanciato “YouCaring”, una campagna di crowdfunding per raccogliere i fondi necessari per finanziarie le cure mediche di Safyre. Per il momento sono stati raggiunti più di 13.700 dollari, anche se l’obbiettivo è arrivare a 15mila dollari. In occasione di questo Natale, la zia Liz ha acquistato alla piccola un grosso albero di Natale da riempire con tutti i messaggi di sostegno inviati a Safyre dagli utenti dei social. Sono moltissimi quelli che le dedicano una frase o un disegno e che tentano di dimostrarle che non deve sentirsi sola: ci sono milioni di persone pronte ad aiutarla.