113 CONDIVISIONI
24 Novembre 2021
18:41

Inventing Anna, la storia della finta ereditiera che ingannò tutti con abiti firmati e viaggi di lusso

Una serie Netflix racconta la storia di Anna Delvey, che ha accumulato 300mila dollari di debiti spacciandosi per milionaria: come c’è riuscita?
A cura di Beatrice Manca
113 CONDIVISIONI

Suite d'albergo, viaggi in jet privato, trattamenti di bellezza da 4mila dollari, abiti firmati e ristoranti stellati. Per un anno Anna Delvey ha vissuto una vita da sogno a New York, contando sul patrimonio di famiglia: una fortuna da 60 milioni di dollari che le ha aperto ogni porta. Si presentava come una ricca ereditiera tedesca, sempre vestita Balenciaga o Alaïa: peccato però che il patrimonio di famiglia non esisteva, così come non esistevano i conti correnti: a ben vedere non esisteva neanche Anna Delvey. Una nuova serie Netflix, Inventing Anna, racconta la storia di Anna Sorokin, il genio della truffa amante della moda e del lusso che, nonostante i debiti accumulati e le accuse di frode, si presentò a processo vestita Saint Laurent. Inventing Anna uscirà l'11 febbraio, ma cosa c'è di vero in questa vicenda?

un’immagine della serie tv Inventing Anna
un’immagine della serie tv Inventing Anna

Chi è la finta ereditiera Anna Delvey

Nella storia di Anna Delvey di sicuro c'è solo una cosa: quasi trecentomila dollari di debiti, che l'hanno fatta arrestare con le accuse di frode e malversazione. Anna Delvey non esiste: è l'identità fittizia creata a tavolino da Anna Sorokin, la figlia di un camionista russo nata nel 1991 in una cittadina vicino Mosca. Parla il tedesco, sì, perché la famiglia si è trasferita in Germania, e sogna in grande: convince il padre a mandarla a Londra per studiare alla Central Saint Martin, poi tenta la fortuna a Parigi come stagista della rivista di moda Purple. Il suo problema è sempre lo stesso: è a corto di soldi. Così, sfruttando le conoscenze acquisite nella rivista, si inventa una nuova scintillante vita: quella di Anna Delvey, ereditiera tedesca. Nel 2013 si trasferisce a New York, in modo da ricominciare da zero: mette in moto un'abile truffa con lettere di una banca svizzera, chiede prestiti alle banche e prenota camere da 400 dollari a notte. Al processo, tutti i conoscenti racconteranno di shopping sfrenato, trattamenti di bellezza da 4mila dollari a seduta e ristoranti di lusso.

le prime foto della serie tv "Inventing Anna"
le prime foto della serie tv "Inventing Anna"

Anna Delvey andò a processo con abiti griffati

Il gioco di Anna Delvey non dura a lungo: a lungo andare, i conti scoperti si sommano e la incastrano. Ma anche alla fine della vicenda, quanto la truffa è ormai scoperta, Anna Sorokin continua a calarsi nella parte della socialite ossessionata dalla moda e dall'aspetto fisico. Nel 2019 fa scalpore la decisione di non presentarsi in tribunale perché, come scrive l'Insider, non le piace il vestito: indossa la tuta del carcere Riker's Island e non vuole farsi vedere in pubblico così. La maggior parte delle persone che affrontano un processo si veste in modo sobrio e poco appariscente, ma non Anna, che si presenta davanti al giudice vestita , Saint Laurent e Victoria Beckham, sempre con i famosi occhiali spessi di Céline. La più grande truffatrice vivente o l'incarnazione distorta del sogno americano? Sicuramente, Anna Delvey ha ingannato tutti con un certo stile.

113 CONDIVISIONI
Anna Tatangelo e la passione per scarpe e borse firmate
Anna Tatangelo e la passione per scarpe e borse firmate
Chiara Ferragni, per la vacanza sulla neve solo abiti firmati: ora è pronta per il viaggio di nozze
Chiara Ferragni, per la vacanza sulla neve solo abiti firmati: ora è pronta per il viaggio di nozze
I look in viaggio di Wanda Nara con accessori firmati
I look in viaggio di Wanda Nara con accessori firmati
9.806 di Donna Fanpage
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni