Il macellaio vegetariano non è un controsenso ma la scommessa di un fast food olandese che ha deciso di trasformare hamburger e bistecche in piatti rigorosamente vegetariani. I cibi che escono dalla cucina dello chef Paul Bom assomigliano nel gusto e nell'aspetto alla carne, ma in realtà sono un impasto ottenuto a partire dai semi soia. Grazie alle tecniche sviluppate da una università olandese, infatti sono riusciti a riprodurre i principali tagli e tipoligie di carne, tutti rigorosamente veg.

La trovata ha riscontrato un insperato successo. Ma non sembra piacere all'associazione olandese dei produttori di carne."I consumatori devono mangiare ciò che amano – spiega il presidente dell'associazione Jos Goebbels – se preferiscono il vegetariano non abbiamo nessun problema. Ciò che invece ci crea problemi è l'utilizzo di parole che si rifanno alla carne. Per noi questo è un danno, perchè chi produce cibi vegetariani ha bisogno di usare i nomi classici della carne per poter vendere". Il fatto è che in Olanda i prodotti del Macellaio vegetariano, in vendita in 500 punti tra supermercati e negozi bio, hanno un buon riscontro di mercato: il giro d'affari raddoppia di anno in anno. Un segnale incoraggiante che potrebbe rendere più serrata la concorrenza sui prezzi.