Linda Miller è una donna di Houston, nel Texas, ed è affetta da una rara malattia genetica che causa la comparsa di gonfiori della cute, delle mucose e degli organi interni, che possono essere anche fatali in alcuni casi. Si chiama angioedema ereditario e, all'apparenza, si manifesta come una normale allergia ma, in realtà, è molto più grave poiché il sangue perde tutte le sue proteine, la parte colpita si riempie di liquido e si potrebbe arrivare anche alla morte.

Non so mai quando sarò colpita dal prossimo attacco. Quando succede, il viso e la trachea mi si gonfiano e non riesco a respirare bene”, ha spiegato Linda, che vive ogni giorno nella più totale incertezza. Ogni volta che le capita una cosa simile, il suo viso appare completamente sfigurato, la bocca, le guance e il naso le si gonfiano così tanto che deve essere ricoverata in ospedale, anche perché il tutto è accompagnato da dolori atroci. I medici non riescono a capire quale sia la causa del disturbo, si tratterebbe semplicemente di una predisposizione genetica che non si può evitare.

Ad oggi, sono circa 50.000 gli americani affetti da angioedema ereditario e, anno dopo anno, il numero aumenta. E’ proprio per aiutare e sostenere tutte le persone malate che il sistema sanitario statunitense ha intenzione di creare un farmaco che possa limitare i sintomi della malattia in modo immediato. Linda spera che grazie a queste pillole riuscirà a contrastare la condizione che le sta rovinando la vita o, quanto meno, a non soffrire più dei dolori terribili che la colpiscono ad ogni attacco.