Fausto Puglisi sfila per la prima volta a Milano con la collezione Primavera/Estate 2014. Il nuovo enfant terrible della moda italiana aggiunge un ulteriore tassello al mosaico di successi, lo show milanese è solo la ciliegina su una grande torta, è il coronomaneto di un sogno. Con la nuova collezione Puglisi conferma un talento ormai riconosciuto ed apprezzato a livello globale da celebrities ed esperti di settore.

Ancora una volta il designer mostra la sua visione, dura e decisa, ben riconoscibile tra mille. In passerella sfilano le affascinanti gonne a ruota, gli splendidi giochi di color block, l'intenso "azzurro Puglisi", i capi decorati con lucenti applicazioni e quelli in pelle. Tutti simboli che appaiono come una firma a chiare lettere. La grande capacità dello stilista è quella di creare opere d'arte di tessuto in cui si sente forte il dna di chi crea. Puglisi propone il suo stile rock glamour fuori dagli schemi senza paura, osa senza pensare alle conseguenze facendo sfilare top con cinghie e pelle, mescolando abiti couture con pezzi pop, creando un'estetica nuova che si rifà allo stile di grandi designer degli anni '80 e '90. Su quelle immagini forti Puglisi costruisce il suo mood rock royal fatto di lunghi abiti decorati da lucenti palme dorate, di mini skirt a ruota, di maxi gonne in seta o pelle con profondi spacchi e di top realizzati con cinghie e pelle. Il risultato finale è di grande impatto, non lascia indifferenti e mostra con chiarezza il grande talento del nuovo orgoglio italiano, Fausto Puglisi.