Meg Ireland ha 25 anni, è blogger del sito “Shut Up Meg”, sul quale ha documentato la sua gravidanza, e non di rado ha condiviso sui social le foto del pancione. Purtroppo, però, si è ritrovata ad affrontate un’esperienza terribile. Uno dei suoi scatti è diventato virale ma in un modo che non si sarebbe mai aspettata.

L’immagine che la ritraeva con il pancione in mostra al nono mese di gravidanza è finito su una pagina di “preggophilia”, un sito porno dedicato a coloro che provano attrazione sessuale verso le donne in gravidanza, ed è stata usata da milioni di utenti per praticare autoerotismo. La cosa l’ha imbarazzata non poco e le ha fatto capire che bisogna tenere sempre gli occhi aperti, anche quando si condivide semplicemente un'immagine. “La foto della mia pancia è diventata virale ma non in modo positivo. All’inizio non riuscivo a credere a ciò che avevo visto, mi è venuta la nausea tanto ero disgustata. Vedo tante persone che condividono i loro scatti e spero che non vivano la mia stessa esperienza”, ha dichiarato Meg indignata e sinceramente preoccupata per quale che si sono ritrovate nella sua stessa situazione.

Dopo aver capito che la colpa di quanto accaduto era solo la sua, ha voluto inviare un messaggio alle future mamme. Oggi, il suo obiettivo è quello di far capire a tutte che non bisogna condividere foto dei pancioni o dei propri bambini neonati sul web. Anche se la cosa viene fatta con ingenuità, a volte può causare conseguenze indesiderabili e decisamente raccapriccianti, proprio come è capitato a lei.