Cheryl Blythe è una mamma di 33 anni, viene da Basildon, nell’Essex, e due anni fa era arrivata a pesare circa 153 chili. Fin da quando era rimasta incinta a soli 17 anni, si è sentita troppo piccola ed immatura per diventare mamma ed ha cominciato ad utilizzare il cibo come valvola di sfogo. Mangiava solo hamburger, kebab e patatine fritte al formaggio e presto gli effetti della dieta sregolata si sono fatti sentire.

La situazione stata diventando così critica che i medici dicevano che entro i 45 anni sarebbe finita sulla sedia a rotelle o addirittura che avrebbe perso la vita. Le consigliavano in continuazione un intervento di bendaggio gastrico ma lei si è sempre rifiutata. “Con la chirurgia non avrei imparato nulla sulla sana alimentazione e non avrei cambiato il mio rapporto con il cibo. E’ per questo che non ho accettato”, ha spiegato la 33enne. Dopo aver avuto sempre più problemi alla respirazione e alla schiena, ha deciso di dover fare qualcosa per dimagrire e per far sì che il suo sovrappeso non avesse delle ripercussioni sulla salute.

Sapevo di avere dei problemi di salute, ma solo col tempo ho cominciato a spaventarmi. Il peso influiva su tutto ciò che dovevo fare durante la giornata, quasi non riuscivo neppure a camminare”, ha raccontato la mamma di due bambini. Ha così iniziato a seguire una dieta rigorosa, associata ad un’attività fisica regolare ed è riuscita a perdere ben 88 chili in modo naturale. Cheryl oggi vanta una forma fisica perfetta, tanto che è stata eletta "Slimming World Woman of the Year". Ha imparato a cucinare alimenti sani ed allo stesso tempo gustosi ed è finalmente di nuovo felice. Spera di essere un’ispirazione per tutte le altre donne che sognano di perdere peso.