Rama X, al secolo Vajiralongkorn, è il re della Thailandia, ha 66 anni ed è salito sul trono nel 2016 dopo la morte del padre Bhumibol Adulyadej, che ha regnato per ben 70 anni. Secondo la tradizione del paese, che impone di rispettare il lutto, la cerimonia di incoronazione viene celebrata però con qualche anno di distanza. A pochi giorni dall'evento il sovrano è stato capace di lasciare tutti senza parole sposando la sua quarta moglie, Suthida Tidjai. La donna è sempre stata la sua guardia del corpo e, per acquisire il titolo di regina, potendo così sedere al fianco del consorte, ha dovuto strisciare ai suoi piedi: le immagini del controverso rituale hanno fatto il giro del web.

La storia d'amore di Rama X e Suthida Tidjai

Rama X e Suthida Tidjai si sono conosciuti nel 2013, quando la donna era hostess di volo della Thai Airways e aveva incontrato il sovrano proprio mentre lavorava. A partire dal 2014 è entrata a far parte della Guardia Reale, diventando comandante dell'unità di sicurezza del re negli anni successivi. Giorno dopo giorno i due si sono innamorati, arrivando alle nozze lo scorso mercoledì, ovvero pochi giorni prima della cerimonia ufficiale di incoronazione del re. Vajiralong ha 66 anni, 7 figli, l'ultimo nato nel 2014, ovvero quando aveva già incontrato l'ex hostess che ha sposato, e questo è il suo quarto matrimonio. Attualmente la coppia vive tra la Thailandia e la Germania, per la precisione a Monaco, dove il sovrano ha una villa da 12 milioni di dollari.

Il controverso rito matrimoniale thailandese

Tra qualche giorno si terrà la cerimonia di incoronazione di Rama X, il re di Thailandia, che, dopo aver rispettato il lutto per la morte del padre per 3 anni come richiede la tradizione, potrà ricevere finalmente una festa ufficiale per la sua conquista del trono. Ha approfittato di questa atmosfera di festa per celebrare il quarto matrimonio, quello con la guardia del corpo Suthida Tidjai. La cerimonia è stata trasmessa in diretta sulle tv thailandesi, la sposa ha indossato un abito tradizionale del luogo in seta rosa, completando il tutto con un'acconciatura raccolta decorata con dei fiori abbinati, mentre il sovrano ha sfoggiato la classica uniforme bianca. Ad aver fatto discutere è stato però il rito controverso a cui la donna si è dovuta sottomettere per diventare la moglie del sovrano: come richiede la tradizione, ha strisciato ai piedi del neomarito, che le ha versato dell'acqua sacra sulla fronte prima di permetterle di sedere sul trono. Ora seguiranno ben 3 giorni di festa ma le immagini delle nozze, che hanno fatto il giro del mondo in pochissime ore, hanno sconvolto la coscienza pubblica. Nonostante si tratti di un rito tradizionale, è impensabile che nel 2019 una donna debba letteralmente prostrarsi ai piedi del marito per diventare "degna" del suo amore eterno.