Siamo sempre stati abituati a vedere il principe Harry e Meghan Markle nei panni di Royals ma, al di là del fatto che di recente hanno reso ufficiale il loro "divorzio" dai Windsor, in verità passano le giornate a occuparsi del figlio Archie proprio come dei genitori "normali". Certo, ora che sono in attesa del secondogenito, hanno anche la gravidanza a cui pensare, ma è chiaro che è il bambino a tenerli impegnati la maggior parte del loro tempo. Quest'ultimo, però, complice il desiderio dei genitori di allontanarsi dai riflettori, è apparso pochissimo in pubblico, tanto che nessuno sa come sia diventato a quasi 2 anni. Nonostante ciò, giorno dopo giorno emergono sempre più indiscrezioni che lo riguardano e sono davvero adorabili.

Il cibo preferito del piccolo Archie

L'ultima curiosità emersa sul piccolo Archie riguarda il suo cibo preferito e la cosa che nessuno si sarebbe mai aspettato è che la "passione" sarebbe stata assecondata dalla regina Elisabetta II. A rivelare tutto è stato papà Harry: durante l’intervista rilasciata a James Corden ha infatti spiegato che il figlio adora i waffle, tanto che appena sveglio li chiede sempre con particolare insistenza. La sovrana, che nell'ultimo anno non ha potuto abbracciare il piccolo a causa della pandemia, ha trovato lo stesso il modo per accorciare le distanze. Ha fatto un regalo speciale al bambino, ovvero una macchina per preparare i waffle che Meghan usa regolarmene (visto che li cucina in modo delizioso seguendo una ricetta bio).

La prima parola pronunciata dal figlio di Harry e Meghan

Il piccolo Archie potrà pure vivere la sua infanzia lontano dai riflettori ma per i genitori le cose sono diverse. Nonostante l'addio ai Royals, continuano ad apparire spesso in pubblico, anche se solo in versione virtuale. Considerando il fatto che il piccolo è al centro del loro mondo, non possono fare a meno di parlarne, rivelando alcuni dettagli davvero adorabili ogni volta che possono. Il principe ha spiegato che il primogenito sta crescendo e che sta cominciando anche a pronunciare le prime parole di senso compiuto. La prima cosa che ha detto? Niente di "tradizionale" come mamma o papà, il piccolo ha detto "coccodrillo", lasciandoli di stucco.