Anne Hathaway è una delle attrici più famose e seguite al mondo e, nonostante appaia sempre raggiante e splendida nei film e sui red carpet internazionali, si è ritrovata ad affrontare momenti non troppo semplici per raggiungere il successo. E' arrivata a Hollywood quasi 20 anni fa e da allora la sua vita è cambiata, anche se nei primi anni non riusciva proprio a stare sotto i riflettori senza sentirsi inadeguata. Ha vissuto la celebrità malissimo, ha sofferto di nervosismo, ansia e mangiava a malapena: ecco come ha fatto a superare quel periodo terribile.

Anne Hathaway parla del suo arrivo a Hollywood

Siamo abituati a vedere Anne Hathaway bellissima e raggiante sui red carpet internazionali ma la verità è che anche lei ha affrontato non pochi momenti difficili nel corso della sua carriera. Nel momento in cui è sbarcata a Hollywood, ovvero quasi 20 anni, ci ha messo tempo per integrarsi. All'inizio non ha vissuto bene la celebrità, odiava stare sotto i riflettori, soffriva di nervosismo, ansia e si sentiva sempre insicura e inadeguata. Nei periodi delle premiazioni mangiava a malapena, credeva infatti che le star del cinema dovessero avere una certa tipologia di corpo, l'unica cosa che faceva era fumare, finendo solo per innalzare la sua dose di stress. Con il passare del tempo ha capito che le cose non potevano andare così e, nel momento in cui ha incontrato il marito Adam Shulman, ha cominciato a fare i conti con se stessa e con la pressione del successo. "Ho capito che il modo migliore per rendere grazie alla vita è prendermi cura di me stessa", ha dichiarato l'attrice in un'intervista rilasciata a People. Oggi, dopo aver vinto un Oscar per "Les Miserables" ed essere diventata mamma di Jonathan, ha ritrovato la sua stabilità e non potrebbe essere più felice.