Heather Keating è una ragazza irlandese di 24 anni e qualche mese fa ha scoperto di essere affetta da un cancro alla cervice uterina. Da allora la sua vita è cambiata ed ha capito quanto sia importante la prevenzione per evitare di dover combattere contro delle malattie tanto gravi.

Ha deciso di raccontare la sua esperienza su Facebook, con la speranza di sensibilizzare l’opinione pubblica e di diffondere il più possibile il suo messaggio. In un recente post ha scritto:

Voglio condividere la mia storia per aiutare le altre donne a essere più consapevoli dei sintomi del cancro al collo dell’utero. Nel mio caso tutto è iniziato con emorragie e il mio medico mi consigliò di aspettare i 25 anni per fare il pap-test. Così rimandai, sino a quando la situazione non peggiorò ulteriormente. Sentivo di avere il cancro e non rimasi stupita quando dopo il test la ginecologa mi portò in una stanza con una scatola di fazzoletti sul tavolo. Sapevo cosa stava per succedere, cosa stava per dirmi. È stata l’esperienza più drammatica ed emotivamente dolorosa della mia vita e nessuno dovrebbe mai soffrire per questi motivi. Quindi, con il vostro aiuto, voglio provare a diffondere la mia storia, in modo che le donne siano in grado di comprendere quando qualcosa non va. I sintomi sono: sanguinamento anomalo, durante e tra un ciclo e un altro, dopo il sesso, dopo la menopausa; cattivo odore; dolore o fastidio al bacino, o fastidio durante il sesso.

Per fortuna, il tumore era limitato al collo dell’utero ed è stato rimosso con la chirurgia. Oggi, Heather è riuscita a guarire e si sente molto fortunata. E’ riuscita ad accorgersi in tempo della malattia e vuole che anche altre donne lo facciano. Il suo messaggio è stato condiviso da oltre 2mila utenti e per lei è un gran traguardo. Ora consiglia a tutte di assicurarsi che amiche e familiari facciano il pap-test: non bisogna vergognarsi, è un esame che può salvare la vita.