Abbiamo sempre considerato il pane bianco il nemico numero uno della dieta ma probabilmente ci siamo sempre sbagliati. Secondo una ricerca condotta presso il Weizmann Institute of Science in Israele, non è necessario rinunciare a questo prodotto per dimagrire, a patto che il proprio corpo riesca ad assimilarlo in modo corretto. Tutto dipende dal modo in cui i batteri dello stomaco reagiscono a questo particolare alimento poiché sono proprio questi ultimi a essere responsabili dell’aumento del peso.

Per realizzare lo studio, sono stati analizzati i livelli di zucchero nel sangue di 800 persone, alle quali era stato fatto mangiare pane bianco per una settimana. I risultati sono stati chiari: molti di loro non hanno avuto alcuna reazione, dimostrando che l'alimento non li metteva a rischio diabete o obesità. “Non esiste pane ‘buono’ e pane ‘cattivo’, ognuno reagisce a proprio modo quando ingerisce questo prodotto. Questa regola vale per ogni alimento”, ha spiegato il dottor Evan Elinav, uno dei principali autori dello studio.

Negli ultimi anni, le vendite di pane bianco sono diminuite del 75% a favore dei prodotti realizzati con il frumento integrale o con ingredienti artigiani, segno del fatto che quasi nessuno ha approfondito la questione. Certo, nulla sostituisce il consiglio di un medico, visto che quest'ultimo crea una dieta personalizzata in base ai propri bisogni ma per tutti coloro che amano accompagnare ogni pasto con qualche fetta tagliata da una gustosa pagnotta è sicuramente una buona notizia. Saranno lieti di saper che non sempre mette a rischio la loro linea.