2 Maggio 2017
18:02

Il neonato si rovescia il bollitore sul corpo, oggi non riesce più a parlare e camminare

Hunter Hall è un bambino di 17 mesi ed è rimasto vittima di un incidente domestico. Si è rovesciato un bollitore pieno d’acqua bollente sul corpo, provocandosi delle ustioni sul 12% della pelle, cosa che lo costringe a restare ricoverato in ospedale.
A cura di Valeria Paglionico

Hunter Hall è un bambino di 17 mesi, viene da Rockhampton, nel Queensland, ed è rimasto vittima di un terribile incidente domestico. Il mese scorso era in viaggio con la famiglia quando si è fatto cadere un bollitore pieno d'acqua bollente sul corpo. La mamma e il papà lo hanno subito portato nell'ospedale più vicino ma la situazione era già gravissima: il piccolo aveva ustioni sul 12% della sua pelle, dalla testa al petto, fino ad arrivare alle gambe e ai piedi.

La cosa ha lasciato senza parole i genitori, che pochi giorni prima lo avevano visto gattonare per la prima volta e che ora erano costretti a guardarlo in un letto d'ospedale. Attualmente è ricoverato, non riesce a muoversi, è ricoperto di bende e la mamma deve applicargli delle lozioni otto volte al giorno. "Aveva imparato a gattonare e ad emettere qualche suono, ora l'unica cosa che riesce a fare era grugnire", ha spiegato la mamma disperata.

Per fortuna, Hunter sta dando prova di essere un piccolo guerriero e sta lentamente recuperando. Molte delle ustioni sulla testa e sul viso stanno guarendo, mentre le cicatrici sulla gamba non accennano a scomparire. Il piccolo avrà bisogno di sottoporsi a trattamenti particolari fino a quando continuerà a crescere, anche se i segni che ha sulla pelle potrebbero rimanere indelebili. E' proprio per trovare i soldi necessari alle cure mediche che i genitori hanno lanciato una campagna di raccolta fondi su GoFound Me. La speranze è che Hunter riesca ad avere una vita normale, così che quell'incidente possa diventare solo un brutto e lontano ricordo.

La malattia non la fa camminare ma a soli 2 anni riesce a nuotare senza aiuto
La malattia non la fa camminare ma a soli 2 anni riesce a nuotare senza aiuto
Perché è utile parlare ai neonati: l'importanza del baby talk tra genitori e figli
Perché è utile parlare ai neonati: l'importanza del baby talk tra genitori e figli
I neonati piangono nella lingua della mamma, è perché provano a imitare il suo modo di parlare
I neonati piangono nella lingua della mamma, è perché provano a imitare il suo modo di parlare
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni