Josie Butler è una bambina di 4 anni, viene da Kelso, nel Missouri, e, nonostante sia ancora piccolissima, la vita le ha già fatto affrontare delle prove incredibili. Nel 2013 le è stata diagnosticata una forma acuta di leucemia. Sono due anni che combatte con forza e coraggio la malattia, non si è mai abbattuta e non si è mai fatta prendere dalla negatività.

Sa bene a cosa va incontro ma non le interessa, è convita che riuscirà a sopravvivere. "Quando le hanno diagnosticato la malattia, la paura è stata enorme, ma Josie si è sottoposta alle sedute di chemioterapia senza farsi mai buttare giù, è una vera combattente”, ha raccontato la mamma di Josie. Quando la sua scuola ha organizzato un “Superhero Day”, una giornata per combattere il bullismo, tutti i bambini sono stati invitati a travestirsi da supereroi. La mamma della bimba, dopo non aver trovato nessuna idea che soddisfacesse Josie, le ha proposto di travestirsi da se stessa. Il motivo? L’incredibile forza che ha mostrato nella sua lotta contro la leucemia l’ha resa un’eroina. "Josie, il mio supereroe sei tu! Che ne dici di andare a scuola travestita da te stessa?", è stata la proposta della mamma.

La bambina, naturalmente, è stata felicissima, non si aspettava di poter essere considerata al pari di Batman o Wonder Woman. Si è così presentata alla festa scolastica con un mantellino ed una magliettina con su scritto "Super Josie distrugge il cancro giorno dopo giorno". La sua foto è diventata virale: tutto il web spera che presto riesca finalmente a sconfiggere il cancro e a godersi la vita.