22 Novembre 2013
18:49

“Il Limite Oltrepassato”: foto di donne vittime di violenza, parole di chi la commette

A Genova una mostra fotografica guarda il fenomeno della violenza sulle donne da un diverso punto di vista, distanti dalle narrazioni della cronaca che riservano alle donne il ruolo di “vittime passive” e agli uomini quello di “mostri psicopatici”
A cura di Andrea Parrella

Nuovi punti di vista, distanti dalle narrazioni della cronaca che riservano alle donne il ruolo di "vittime passive" e agli uomini quello di "mostri psicopatici"

In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, al Palazzo Ducale di Genova, dal 20 al 22 novembre, è esposta una raccolta di foto dal titolo evocativo "Il Limite Oltrepassato" che pare avere questa frase come premessa essenziale: ovvero il tentativo di guardare un problema reale da un'angolazione differente, disintossicata da prese di posizione a priori. Le foto di donne che hanno subito violenze realizzate da Erica Canepa, unite ai testi di Cristina Oddone, sociologa che ha raccolto le testimonianze di uomini che ne hanno commesse, si uniscono per trovare in una separazione, una frattura, il filo rosso, l'elemento che fa scatenare la dinamica perversa della violenza degli uomini sulle donne.

Si potrebbe definire come la volontà di distaccarsi dall'idea che questo fenomeno sia il frutto della dicotomia tra due poli predefiniti, ma anzi di variabili impercettibili che sfociano in una alterazione da comprendere in modo analitico.

Il limite oltrepassato invita a riflettere sul fenomeno della violenza maschile sulle donne in maniera complessa, unendo l’indagine fotografica alla ricerca etnografica

Due, sempre binomi, sono appunto i luoghi dove il progetto è nato ed ha preso forma, Il Centro Antiviolenza di via Mascherona a Genova, istituito dalla Provincia e dal Comune di Genova, un luogo di ascolto e accoglienza per donne che hanno subito violenza. Dall'altra parte il primo centro italiano che si occupa di uomini autori di comportamenti violenti, si trova a Firenze e si tratta del CAM, Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti.

Anche colpevolizzare continuamente le vittime è violenza sulle donne
Anche colpevolizzare continuamente le vittime è violenza sulle donne
Violenza sulle donne: i meccanismi psicologici che scattano nella mente della vittima
Violenza sulle donne: i meccanismi psicologici che scattano nella mente della vittima
Giornata contro la Violenza sulle Donne: corsi di sostegno psicologico per le vittime
Giornata contro la Violenza sulle Donne: corsi di sostegno psicologico per le vittime
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni