Sophia Ashby è una bambina di 6 anni, viene da Barwell, nel Leicestershire, e ha dimostrato di essere incredibilmente coraggiosa, nonostante la tenera età. Il fratello Caleb ha solo 4 mesi, è nato con un difetto cardiaco e di recente ha avuto dei problemi di salute. All'inizio i medici credevano che si trattava solo di un banale raffreddore ma, dopo alcuni test approfonditi, hanno capito che aveva bisogno di un trapianto di midollo osseo per sopravvivere.

Inizialmente la situazione era disperata, non si trovava un donatore compatibile, i genitori hanno temuto il peggio, credendo che quelli sarebbero stati gli ultimi momenti in cui avrebbero potuto tenerlo tra le braccia, poi la sorellina del piccolo si è offerta volontaria. Al motto di "Se darò a Caleb il mio midollo, lui vivrà", non ha avuto paura nell'affrontare il ricovero ospedaliero ed è stata felice di sottoporsi a un'operazione tanto delicata. I genitori Kelsey Stynes, di 28 anni, e Lee Ashby, di 31 anni, glielo hanno permesso e oggi non potrebbero essere più orgogliosi.

"Mi ha sorpresa, è stata fantastica per tutto il percorso, non ha mai smesso di sorridere, è grazie a lei se abbiamo ancora Caleb qui con noi. Il solo pensiero mi fa emozionare", ha dichiarato la mamma con le lacrime agli occhi. Oggi, a 4 settimane di distanza, entrambi i bimbi hanno recuperato quasi del tutto, dando prova di essere più legati che mai. La dolce Sophia sta frequentando la scuola dell'ospedale e non perde mai di vista il fratellino che, secondo le stime dei medici, potrà tornare a casa tra qualche settimana.