Meryem Davies ha 37 anni, viene da Pontypridd, nel Galles del Sud, e fino a poco tempo fa era obesa. Pesava 127 chili, mangiava in modo sregolato e la cosa non solo metteva a rischio la sua salute ma imbarazzava anche suo figlio Thomas, un bimbo di 4 anni. Quest’ultimo infatti, dopo che le maestre a scuola gli avevano chiesto di disegnare la sua famiglia, l’aveva rappresentata come uno scarabocchio rotondo decisamente in sovrappeso.

E’ stato il campanello d’allarme di cui avevo bisogno, in quel momento mi sono resa conto in che modo mi vedevano i miei figli. Non ho però avuto il coraggio di dire che quel disegno mi aveva sconvolto”, ha spiegato Meryem con tristezza, evidentemente imbarazzata per quanto accaduto. Thomas non era l'unico a notare i suoi problemi di peso, anche i suoi altri bambini non potevano fare a meno di essere onesti e di definirla “grassa” poiché non riuscivano ad abbracciarla come avrebbero voluto. E’ stato proprio in quel momento che la donna ha trovato la forza di reagire, il suo obiettivo era evitare che i bambini si vergognassero di lei.

Ha dunque cominciato a seguire una dieta rigorosa, ha eliminato il cibo spazzatura, preferendo cereali e pasti sani, ed è così riuscita a perdere 63 chili, praticamente la metà del suo peso iniziale. Oggi, grazie alla brutale onestà dei bambini, è felice di aver raggiunto dei risultati tanto incredibili, non si vergogna più del suo corpo ed è in perfetta salute. La cosa che la rende più felice è però il fatto che i figli sono fieri di lei, finalmente la loro mamma non è “grassa”.