Tommee Tippee è una famosa azienda francese che produce biberon per bambini e negli ultimi giorni è finita sotto accusa sui social. Sono sempre di più i genitori che hanno denunciato infatti l’accumulo di muffa al di sotto del boccale, documentando la cosa anche con delle foto impressionanti. Quella parte del biberon non può essere smontata e tende ad accumulare acqua e sapone impossibile da rimuovere durante il lavaggio.

Ora dopo ora, sono moltissime le mamme ed i papà che continuano a condividere le inquietanti foto dei biberon ricoperti di muffa. Il loro obiettivo è mettere in guardia anche gli altri genitori poiché la cosa potrebbe provocare dei gravi problemi di salute ai piccoli. I rappresentanti di Tommee Tippee hanno risposto alle accuse sui social, affermando: "Siamo consapevoli che il benessere dei vostri figli è di fondamentale importanza, vi assicuriamo che abbiamo testato le valvole dei biberon ed i risultati hanno chiaramente confermato che funziona tutto correttamente quando le istruzioni per l'uso e per la pulizia sono seguite”.

L’azienda, inoltre, non esita a rispondere a tutti i consumatori che hanno riscontrato il problema ed offre di sostituire gratuitamente il biberon "ammuffito" con un altro prodotto a loro scelta. Secondo i portavoce del marchio francese, si tratterebbe dunque solo di un “errore umano”, causato da cattive abitudini di pulizia. Nonostante ciò, hanno annunciato che nei prossimi mesi, per venire incontro alle esigenze dei genitori, verrà lanciato un nuovo tipo di biberon con un boccale trasparente, completamente smontabile e più facile da pulire.