Avete un abito vecchio e per pochissimi centimetri non riuscite più a chiudere la zip? Sembrerà impossibile, ma potete ricorrere a diversi metodi “fati da te” per allargarlo senza distruggerlo e rovinarlo. Attenzione però, alcune imprese possono dimostrarsi davvero impossibili e, se nessuno di questi trucchi riesce a funzionare, fareste meglio ad optare per un nuovo abito, naturalmente più grande di una taglia.

1. Aggiungere del tessuto – Il metodo più semplice per allargare un vestito è aggiungere un po’ di tessuto sulla zona che lo richiede. Basta scegliere lo stesso colore o la stessa fantasia del tessuto dell’abito ed inserirlo accanto alla cucitura. In questo modo, ci si sentirà più comodi.

2. Bagnarlo con acqua, shampoo o balsamo – Per quanto riguarda gli abiti realizzati a mano lavorando a maglia, questi possono essere allargati in modo semplice. Basta immergerli per 30 minuti in acqua tiepida ed aggiungere shampoo o balsamo per bambini, due prodotti essenziali per distendere le fibre di lana o di cotone. Lo si deve poi strizzare senza risciacquare e avvolgerlo tra due asciugamani per 10 minuti. A questo punto, bisogna stenderlo su una superficie piatta, così da poterlo allargare facilmente con le mani prima di appenderlo su una gruccia per completare l’asciugatura.

3. Lavarlo in acqua calda – Quando invece si vuole allargare un abito di jeans, l’ideale è lavarlo in acqua calda. Il trucco per avere un risultato ottimale è indossare il pantalone ed immergersi in una vasca piena d’acqua calda. Dopo qualche minuto, il tessuto comincerà a distendersi. L’unico rischio? Essere scambiati per folli.