I tatuaggi nascono come un modo per imprimere sulla propria pelle un ricordo particolare, una frase o un disegno che ci rappresenta e ci dà forza, anche se oggi sono diventati una vera e propria moda.

Sono molte le persone che decidono di ‘dipingere’ il proprio corpo semplicemente perché il disegno è bello e insolito e non perché lo associano ad un particolare significato. Alcune volte, però, l'idea personale viene completamente stravolta da un tatuatore incapace ed i risultati raggiunti non sono dei migliori.

Sui social tutti condividono la foto del proprio tatuaggio ed è facile trovarne alcuni che, bisogna ammetterlo, sono davvero brutti, stani e a volte anche inopportuni: una sedia, un Freddy Mercury sformato o una finta t-shirt sono solo alcuni dei disegni mostruosi, impressi per sempre sulla propria pelle. Si potrebbe continuare con le serie di disegni mal riusciti, di errori di grammatica e di strani tentativi di essere originali. Di fronte a certe opere disastrose, è impossibile non esprimere alcuna perplessità o almeno chiedersi cosa abbia spinto una persona a desiderare profondamente quel disegno. Certo, “De gustibus non disputandum est”, ma spesso le persone farebbero meglio a contare fino a dieci prima di farsi tatuare permanentemente la pelle.