Vi è mai capitato di aprire la dispensa e di ritrovare delle fastidiose farfalline? Si nascondono spesso tra le scatole di cibo e le confezioni varie, vanno ad infestare la farina, il riso, la pasta il cacao e molti altri prodotti, rendendoli avariati dopo poco tempo. Per evitare di buttar via tutto e per far scappare questi animaletti indesiderati, esistono una serie di rimedi “casalinghi” efficaci. Non è essenziale utilizzare i prodotti chimici in commercio che danneggiano la salute e l’ambiente, bastano pochi ingredienti naturali per sbarazzarsi di questo fastidioso problema.

Innanzitutto, la prima cosa da fare per sbarazzarsi delle farfalline ritrovate nella dispensa, bisogna svuotare i vari piani, pulirli con cura ed eliminare i cibi infestati. Le farfalline tendono a creare dei filamenti simili alle ragnatele quando si annidano nella dispensa ed è proprio qui che depositano le uova e che danno vita alle loro prole. E’ dunque necessario tenere la dispensa perfettamente igienizzata per far sì che non si riproducano ancora.

Per eliminarle in modo definitivo esistono due rimedi differenti. Si può utilizzare un’arancia tappezzata di chiodi di garofano, il cui odore forte le farà scappare all’istante. In alternativa, si possono usare delle foglie di alloro. Anche questa pianta è caratterizzata da un profumo forte molto piacevole per gli esseri umani ma sgradevole per gli insetti. Più le foglie sono fresche, maggiore sarà la loro efficacia. Naturalmente, in entrambi i casi ogni volta che l’odore comincia a svanire bisogna ripetere l’operazione. I risultati non tarderanno ad arrivare e potrete dire finalmente addio alle farfalline e alle scorte che si trasformano in cibi avariati.