L’aspirapolvere è uno degli elettrodomestici che più utilizziamo per tenere la casa pulita. Ha diversi accessori e possono essere cambiati a seconda delle proprie esigenze. La vicinanza con la polvere, però, la sporca facilmente e non sempre riusciamo a pulirla in modo perfetto. In particolare, le spazzole sono le parti più complesse da igienizzare poiché accumulano peli, capelli e sporcizia. Quando sono sporche ed ostruite rendono l’aspirapolvere meno efficiente. Per evitare di danneggiare l’apparecchio e per pulire al meglio tutti gli angoli della casa, si possono utilizzare dei metodi naturali per rendere le spazzole dell’aspirapolvere praticamente nuove.

Innanzitutto, è bene consultare il libretto di istruzioni, così da capire qual è il metodo di pulitura adatto al modello dell’elettrodomestico che si possiede. I cumuli di polvere più grossi e i capelli possono essere rimossi con le mani. Nel caso in cui si fossero creati dei nodi, si può ricorrere a delle forbicine, stando bene attenti a non tagliare le setole. A questo punto, si potrà utilizzare un pettine a denti stretti per pulire le spazzole.

E’ importante evitare di compiere l’operazione in casa, di modo da non diffondere gli acari e la polvere nelle proprie camere, e soprattutto non immergere le spazzole in acqua. Deve essere invece preparata una soluzione con acqua e poca candeggina e passarla sulla parte da pulire e disinfettare con un panno pulito. Come ultima cosa, bisogna lasciare ad asciugare bene gli accessori prima di rimontarli e di tornare ad utilizzare l’aspirapolvere.